corini

Palermo – La società ha fatto il suo, ora Corini deve portare i risultati

In tutti i club del mondo, più la società investe e più vuole risultati importanti. Meno investe e più alibi da a giocatori e squadra per giustificare risultati altalenati.

Ecco quant’è costato il nuovo Palermo

Il mercato è finito ed è stato un mercato frizzante come non si vedeva da anni: una squadra rivoluzionata e sicuramente parecchio rinforzata con elementi di categoria, di esperienza e di ambizione. Ha ragione Inzaghi: il club rosanero ha potenziato la rosa in maniera importante e dunque ha voglia di raggiungere traguardi prestigiosi che non siano la semplice e tranquilla salvezza. Un mercato che i critici del calcio italiano ritengono fra i migliori dell’intera categoria. Un mercato secondo le indicazioni e le richieste del suo tecnico che ora, dunque, deve portare i risultati. Se non immediatamente, visto la celerità con cui sono arrivati 14 giocatori tutti nuovi (che andranno assemblati al meglio), quantomeno nel lungo periodo ma la responsabilità che ricadrà sul tecnico è evidente.

Da domani il Palermo giocherà così, e non è poco

Una bella scommessa per uno dei giocatori più amati di sempre dal pubblico palermitano e che è venuto a Palermo per prendersi quella gloria che Zamparini gli negò non assecondando certe richieste e mettendogli diversi bastoni fra le ruote: incomprensioni, si dice nel mondo del calcio. Tutte cose che adesso non ci sono più, anzi. Un mercato assolutamente in linea con le richieste del tecnico che è stato assecondato in tutte le sue esigenze tattiche e tecniche e che infatti ringrazia la dirigenza.

Stop al calciomercato. Ecco chi ha speso di più in Serie B

Ma ora arriva il tempo del tirare le somme, del raccogliere i frutti e dimostrare che si è scelto giusto. Arriva il tempo del campo, il giudice supremo ed inappellabile. La squadra è decisamente più forte di quella che ha vinto i playoff. Adesso deve introiettare lo stesso spirito che aveva quella della cavalcata vincente di maggio-giugno, lo stesso entusiasmo, la stessa voglia e la stessa autostima. Ci vorrà tempo certo ma nemmeno troppo perché trattasi di professionisti e non di dilettanti dell’oratorio.

Palermo – La rosa, i contratti, le scadenze a fine mercato

In un certo senso il campionato comincia oggi, dopo aver gradualmente perso l’impronta del vecchio Palermo di cui è rimasto poco, almeno nell’ipotetica formazione titolare. Ma il campionato è lungo ed anche i “vecchi”  torneranno utili, perché le partite ormai si giocano in sedici e la panchina spesso ha risolto gare complicate. Entusiasmo e pazienza e con questa rosa i tifosi rosanero potranno divertirsi. Senza sognare troppo e porsi traguardi eccessivi. Pazienza… e fiducia.

LEGGI ANCHE

Reggina-Palermo, boom di vendite nel settore ospiti: i dati

80 Mln, Real Madrid e Tchouameni: quando Gomes capitanava la Francia

Reggina-Palermo, sfida tra fratelli. Non è la prima volta

 Palermo, ecco Claudio Gomes: i dettagli dell’affare

 Josip Ilicic: l’ansia di non riuscire a farcela

 SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui