Albania Italia

Partita dal sapore amaro per l’Italia, non per il risultato che è positivo, ma per le circostanze. Gli azzurri, senza Mondiale, hanno affrontato l’Albania a Tirana vincendo per 1-3. Partita mai in discussione, anche se ad essere passati in vantaggio sono stati i padroni di casa. Tuttavia buona prova anche dei padroni di casa, sfortunati, viste le due traverse colpite durante il match.

Il ct azzurro, Roberto Mancini propone un 3-4-3 iniziale con Meret in porta al posto del sempre presente Donnarumma. In difesa, trio inedito con Scalvini e Bastoni ai lati di Bonucci. In mezzo al campo Verratti è il faro con Tonali accanto, sugli esterni presenti Di Lorenzo e Dimarco. In avanti tridente formato da Zaniolo e Grifo a supporto di Raspadori.

Primo tempo: Italia in rimonta

I primi dieci minuti sono tutti azzurri, con Zaniolo che sfiora il gol. Tuttavia è l’Albania a passare in vantaggio con un gol che ha dentro un po’ di Serie A: dalla punizione di Bajrami è il difensore Ismajli a saltare più in alto e siglare il vantaggio. I due sono compagni di squadra nell’Empoli. I ragazzi di mancini però non si fanno attendere e pochi minuti più tardi trovano il pareggio con Di Lorenzo. Il capitano del Napoli è astute nell’inserimento e concretizzare il bell’assist di Grifo. Lo stesso Grifo che al minuto 25 realizza l’1-2 su servizio di Raspadori.

Con il vantaggio acquisito sono gli azzurri a comandare il gioco per tutta la durata della prima parte di gara. Tuttavia nei minuti finali Tonali cade male dopo uno scontro aereo ed è costretto a lasciare il terreno di gioco in barella, al suo posto entra Ricci. Durante i minuti di recupero Zaniolo si divora il terzo gol colpendo il palo.

Secondo tempo: l’Albania ci prova, ma l’Italia allunga

La ripresa si apre con gli azzurri sempre pericolosi, soprattutto Grifo che al 51° sfiora la doppietta con un tiro che si stampa sulla traversa. Due minuti dopo però è l’Albania a colpire un legno con Roshi. Padroni di casa che cercano il pari a tutti costi andandoci vicino al 61° con la doppia occasione capitata a Bajrami, che colpisce la seconda traversa. Tuttavia è l’Italia a colpire nuovamente qualche minuto più tardi con Grifo che realizza una doppietta. Al minuto 76 Mancini regala anche la gioia del debutto al talento bianconero Nicolò Fagioli entrato al posto di Grifo, con lui in campo anche Wilfred Gnonto che sostituisce Zaniolo. Al 90° spazio anche per i debutti di Pinamonti e Pafundi (classe 2006) e per il ritorno di Chiesa. Dopo 4 minuti di recuper il direttore di gara fischia la fine del match decretando il successo degli uomini di Mancini.

Tabellino: Albania-Italia 1-3 (16′ Ismajli (A), 20′ Di Lorenzo (I), 25′, 64′ Grifo (I))

LEGGI ANCHE

Albania-Italia, i precedenti: azzurri sempre imbattuti

FIGC, inviata candidatura per EURO 2032: Palermo tra le possibili sedi

Pisa, Beruatto: “Sogno la Serie A con il Pisa”

[VIDEO] Palermo-Napoli 4-0, 19 anni fa oggi: una vittoria dal sapore di A

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui