mirri

Dario Mirri, presidente del Palermo, è intervenuto in conferenza stampa per parlare del ritiro che i rosanero stanno svolgendo a Manchester. La sua squadra è ospite nelle strutture del Manchester City, la squadra principale della holding City Football Group.

“Tutti abbiamo, da Di Mariano a Saric, fino a Segre e Pigliacelli, hanno un’età simile. Questa è una strategia, non prendiamo un giocatore per costruire un attico subito, ma che abbiano una prospettiv. L’ambizione e il sogno di andare in A, quanto ci voglia non lo so. Come a marzo non credevamo di andare in B. Il calcio può darti e toglierti improvvisamente”.

“La vittoria e la sconfitta ti aiutano ad avere più o meno tifosi. Ce li andiamo a prendere dalla Juve, che sta facendo di tutto per cederceli. Soprattutto i bambini vogliono vincere, quindi se oggi vince il Milan sento che si tifa per quello. Torniamo al tema della vittoria. Il numero maggiore di abbonati è dovuto ai playoff e alla promozione. La vittoria crea valore, il Manchester ne è l’esempio. Il mercato internazionale è da sviluppare per il Palermo, il City ci aiuterà anche in questo”.

“Ho sentito tanti presidenti, contenti di questo passaggio. Perché decidere di investire a Palermo è per sempre. Perché non puoi decidere di investire a Torino a Firenze o a Milano. E parliamo di grandi città italiane. Lo ha fatto a Palermo, ed è un risultato straordinario, molti erano contenti non so quanto. Perché molte hanno difficoltà, ma il City ti permette di progettare nel futuro”.

LEGGI ANCHE

Palermo, non solo Nottingham Forest. Le sfide contro i campioni d’Europa

GazzaSport – Intervista al Direttore Gardini

[VIDEO] Il saluto della “Lady” inglese: “Ben svegliati rosanero, forza Palermo”

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui