Prossimo ostacolo Reggina


Prossimo ostacolo la Reggina, rifondata e con nuovi progetti

La Reggina 1914,  è la compagine calcistica della città di Reggio Calabria. L’11 gennaio 1914 sessantuno impiegati pubblici fondarono l’US Reggio. È però grazie alla buona volontà di Ettore Serpieri, già presidente e fondatore della squadra reggina  dell’Ausonia e successivamente consigliere del Reggio Football Club, che nel 1928 il club si trasformerà in US Reggina.

Jeremy Menez tra record, trofei ed Euro 2012: la carriera del transalpino

Nella stagione 1964-1965 la Reggina ottenne per la prima volta la promozione in Serie B e nella stagione 1998-1999 la prima promozione in Serie A, dopo averla sfiorata due volte, una nella stagione 1965-1966 e l’altra nella stagione 1988-1989. A cavallo fra il 1999 e il 2009 disputò nove stagioni in Serie A, di cui sette consecutive. Il miglior piazzamento in massima serie è il decimo posto raggiunto nel campionato 2004-2005.

Nel corso della sua storia la Reggina ha alternato periodi brillanti ad altri bui; tra i più brillanti la stagione 2006/2007 quando sotto la guida di Walter Mazzarri si salva in serie A nonostante 15 punti di penalizzazione dovuti al coinvolgimento in “Calciopoli”.

Ecco quant’è costato il nuovo Palermo

Retrocessa in Serie B nel 2009, il club perde l’anno dopo la semifinale dei play-off per la promozione, ma nelle successive annate il rendimento peggiora, sino alla caduta in Serie C nel 2014, l’anno del centenario del club. Salvatasi dalla retrocessione nei dilettanti tramite la doppia vittoria ai playout nel 2015 contro il Messina (1-0; 0-1), la società, oberata dai debiti, non si iscrive al successivo campionato di Lega Pro e cambia denominazione in Associazione Sportiva Dilettantistica Reggio Calabria, poi, nel 2016, in Società Sportiva Dilettantistica Reggio Calabria S.r.l. e infine in Urbs Reggina 1914 S.r.l.

Serie B, il programma della 4a giornata: vantaggio Cagliari dopo 45′

Nel gennaio 2019 l’imprenditore Luca Gallo interviene finanziariamente per sanare le pendenze più urgenti relative al club, che nell’annata 2018-2019 centra l’accesso ai play-off. Nell’estate dello stesso anno la denominazione sociale muta in Reggina 1914. Nella stagione 2019-2020, stante l’impossibilità di proseguire la stagione a causa della pandemia da COVID-19, la squadra viene promossa in Serie B per decisione del Consiglio federale della F.I.G.C., trovandosi al primo posto nel girone C della Serie C al momento dell’interruzione del campionato. Nel giugno 2022 la proprietà del club passa all’imprenditore Felice Saladini, che rileva la società dopo l’arresto di Gallo, scongiurando il fallimento del club.

Il Patron Saladini ha dato la Presidenza del club a Marcello Cardona e a guidare la squadra dalla panchina è stato chiamato quest’anno Filippo Inzaghi facendo così capire quale sono le intenzioni amaranto; non a caso fanno parte della rosa giocatori come Gagliolo, l’ex rosa Cionek, Galabinov, Menez,  Obi, tutti elementi che hanno calcato i campi di serie A e qualcuno anche quelli della Champions.

Da domani il Palermo giocherà così, e non è poco

Quindi sabato 3 settembre allo stadio “Oreste Granillo” ad aspettare i rosa, reduci dalla brutta sconfitta in casa con l’Ascoli, ci sarà una squadra agguerrita con sei punti in classifica dovuti a due vittorie,  una a Ferrara e l’ultima in casa domenica scorsa quando ha rifilato un solenne 4-0 al Sudtirol.

Sabato nel Palermo dovremmo cominciare a vedere la trasformazione dei rosa con l’inserimento da parte di Corini dei nuovi elementi che nel finale della partita con l’Ascoli hanno fatto intravedere cosa sono in grado di fare per cui sarà certamente una bella battaglia e speriamo che possa uscire vincitrice la squadra rosa.

E allora …Buona partita a tutti e ………….FORZA PALERMO

Pino Abbate

 

Stop al calciomercato. Ecco chi ha speso di più in Serie B

LEGGI ANCHE

Reggina-Palermo, boom di vendite nel settore ospiti: i dati

80 Mln, Real Madrid e Tchouameni: quando Gomes capitanava la Francia

Reggina-Palermo, sfida tra fratelli. Non è la prima volta

 Palermo, ecco Claudio Gomes: i dettagli dell’affare

 Josip Ilicic: l’ansia di non riuscire a farcela

 SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui