City Group Palermo

Dopo il City, sarà il Palermo la squadra su cui la holding punterà di più?

Si è fatto bingo a tutti i livelli

Dopo anni in cui i tifosi rosanero hanno dovuto ingoiare bocconi amari, ascoltare verità molto molto discutibili, promesse evanescenti come il fumo, finalmente sembra essere arrivato un periodo di grandi soddisfazioni e di rivincite. Soddisfazioni e rivincite a più livelli, sportivo, societario, e soprattutto di prospettiva.

Brunori,  4/5 milioni per restare a Palermo. Ma la sua volontà forse…

La prima grande, enorme soddisfazione è la promozione in serie B che ha reso i fans rosanero sereni e sorridenti, con il sorriso stampato dal 12 giugno e per tutta l’estate. E questo, già di per sé, sarebbe sufficiente per farli ritenere contenti. E invece c’è dell’altro, molto altro. C’è un closing imminente che proietta il club in una dimensione inimmaginabile cioè quella della potente holding del City Football Group. Che non è una società qualunque ma fra le più potenti al mondo, in ambito calcistico.

Mansour, dopo la Serie B del Palermo un’altra gioia per lo sceicco?

E il club rosanero non potrà che trarne benefici, anche tecnici, se è vero che negli altri club controllati, negli anni sono arrivati giocatori  della cantera citizens. Che non è la stessa cosa del settore giovanile di qualsiasi club italiano. Se Guardiola decide di mandare un giovane a Palermo a farsi le ossa, probabilmente è un giocatore su cui il club vuole puntare per il futuro. Ci piace pensarla così, che forse non è troppo lontano dalla realtà.

Sarà il Palermo Football Academy il primo obiettivo di Mansour?

L’impressione è che forse a Palermo non si abbia l’esatta cognizione della grandezza del progetto City che invece potrà dare lustro al club. E qualunque paragone con altre realtà controllate dallo sceicco, consentiteci, non regge. Perché a Girona (promosso in A ma col City Group che ha la minoranza delle quote) o a Troyes o Lommel non hanno la stessa passione di Palermo, lo stesso entusiasmo, lo stesso bacino d’utenza  e soprattutto non sono la 5° città della loro nazione. E’ assurdo pensare che il Palermo, dopo il Manchester, sarà la squadra su cui la holding  punterà di più? Questione di immagine, di visibilità  e solo Palermo può darne davvero tanta alla proprietà araba…

LEGGI ANCHE

 La conferma di Baldini e il nuovo Palermo che prende forma

Serie B, valzer di attaccanti pronti a cambiare maglia. Le trattative

Ex Palermo, Gasperini torna in Sicilia… ma non per allenare

Palermo, il duro comunicato: “Sono state dette diverse falsità”

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui