Palermo

Il problema non è il Palermo… è il Bari che vince troppo

Il calcio come la vita è spesso questione di punti di vista per cui nessuno deve avere la presunzione di conoscere la verità assoluta. Tanto più per una partita equilibrata che entrambe le formazioni avrebbero potuto vincere rubando comunque all’avversario, che non meritava di perdere. Basta sfogliare la rassegna stampa di oggi per rendersi conto di come Juve Stabia – Palermo è stata considerata da una parte come una gara dove i rosanero hanno tanto da recriminare dall’altra come un pareggio portato a casa grazie ad un miracolo di Pelagotti.

Che barba, che noia…

Tranne 10 minuti iniziali e finali chi vi scrive ha passato una serata piuttosto noiosa e per fortuna che la permanenza al centro Italia era dettata anche esigenze di altra natura e non soltanto per assistere alla partita . Perché onestamente non ne sarebbe valsa la pena. Tanto rumore per nulla. Lotte a centrocampo, contrasti anche rudi, determinazione e grinta, sempre e solo  a centrocampo. Poi, quando era ora di far male all’avversario, l’azione svaniva e si scioglieva: da entrambe le parti. Dunque risultato giustissimo.

Un Palermo dai troppi equivoci tattici, Filippi ci rifletta su

Torniamo ai punti di vista per sottolineare come non siamo particolarmente d’accordo con la bella prestazione vista dal tecnico rosanero che sottolinea invece come guardando la classifica si sbaglia e come quella dei rosanero sia deficitaria non per demeriti del Palermo ma per meriti di un Bari che sta volando. E che sta rispettando le aspettative. Incredibile.

Dunque il problema non è il Palermo che tuttavia adesso guarda da 7 piani più bassi la vetta della classifica a cui, ad inizio stagione, senza mezzi termini, si era detto di ambire. Ma guardare la classifica è sbagliato, dice il mister, bisogna ragionare giornata dopo giornata, gara dopo gara e poi tirare le somme. Quando è troppo tardi… La classifica invece va guardata e anche in maniera ossessiva, perchè non è bella e non stimola sogni di gloria. La classifica va guardata per rendersi conto di come sia deficitaria e di come sia indispensabile migliorarla prima possibile, prima che sia troppo tardi. Cosa che è piuttosto vicina…

 

LEGGI ANCHE

Juve Stabia-Palermo, il botta e risposta tra Filippi e Novellino

Avellino e Boscaglia, ci siamo? Cosa cambierebbe nelle tasche del Palermo

Juve Stabia-Palermo, le pagelle: Fella bocciato, Pelagotti alza il muro

Palermo, stangata del Giudice Sportivo: il provvedimento per Buttaro

Asse Palermo-Pisa: se Lucca arriva a 10 gol in arrivo un bel bottino ai rosa

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

2 Commenti

  1. Il solito pezzo intelligente e ironico di Carlo Cangemi che in maniera elegante ha spiegato a Filippi che certe affermazioni sono risibili, azzardate e da evitare. La classifica è la base e la compagna del campionato. Essa indica la reale situazione della squadra e quella del Palermo è una situazione altamente deficitaria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui