Palermo Filippi

Il Palermo è arrivato questa mattina a San Gregorio Magno per dare inizio al ritiro pre-campionato. Giacomo Filippi, al termine della prima seduta di allenamento, è intervenuto in conferenza stampa. Il tecnico rosanero ha commentato la composizione dell’organico, che si sta in questi giorni arricchendo di nuovi innesti in vista della prossima stagione di Serie C.

Il viaggio è andato bene, siamo arrivati stamattina. Veniamo da una settimana di pre-ritiro a Palermo dove abbiamo lavorato bene, i ragazzi avevano voglia di riprendere, avendo svolto il programma che era stato mandato dai miei preparatori per arrivare in una buona condizione. Siamo qui con 27 giocatori ed è normale che la cosa che più mi premeva era riprendere con tutti gli effettivi con cui abbiamo finito la scorsa stagione. Naturalmente manca qualcosa in avanti e in mezzo al campo, ma la società sa cosa ho chiesto. Siamo sempre in totale accordo col direttore quotidianamente, di ora in ora ci aggiorniamo su tutto quello che propone io in base a quello che ho richiesto io per caratteristiche e voglia. Ho preteso giocatori di massima disponibilità, giocatori che hanno voglia di stupire se stessi per andare oltre i propri confini, arrivando quasi alla trasgressione personale. Se non c’è questa voglia di giocare e mettersi in mostra, è inutile far parte di questo gruppo“, ha sottolineato Filippi.

E ha aggiunto: “Trovo un gruppo che ha voglia, un clima disteso e armonioso. Un gruppo che quando inizia l’allenamento non lesina attenzione, anzi, è sempre lì in silenzio e a lavorare, senza distrarsi. Quando si lavora bisogna chiudere tutti i rubinetti e pensare solo al campo, dopodiché fuori i miei ragazzi possono anche divertirsi e liberare la testa: su questo non ci sono vincoli e loro l’hanno capito bene. Credo che per la gestione degli esuberi si svolgerà tutto in maniera naturale, ho parlato con i quattro ragazzi spiegando che sono scelte che un allenatore deve fare. Se consideriamo anche il finale di stagione e il mio lavoro da quando sono subentrato, questi ragazzi hanno trovato poco spazio: è una questione di scelte tecniche. Da parte mia hanno la massima disponibilità, li allenerò più degli altri. Sono stato in questa condizione da giocatore e non è una situazione comoda, e vi posso assicurare che i ragazzi saranno trattati e allenati come tutti gli altri, anzi qualcosina in più“.

LEGGI ANCHE

[VIDEO] Palermo, primo allenamento in ritiro. Il programma della giornata

Palermo, altro nome per l’attacco: si punta a riportare Lanini in rosanero

[VIDEO] Palermo, prima riunione in ritiro tra Castagnini e Filippi

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui