E’ morto a Marsala, in provincia di Trapani, un uomo che aveva poco meno di 60 anni. La causa è legata alla variante Delta che il soggetto aveva purtroppo contratto giorni fa. Il paziente aveva ricevuto la prima dose del vaccino Pfizer, ma non è bastato. A confermare che il decesso dell’uomo di mezza età sia avvenuto per cause legate alla variante del Coronavirus, è stato l’esito del tampone specifico elaborato a Palermo. Il marsalese era ricoverato all’ospedale “Paolo Borsellino” di Trapani.

L’uomo sessantino aveva delle lievi patologie e come detto aveva effettuato la prima dose del vaccino Pfizer. Lui, così come altri due pazienti che al momento sono ricoverati nel reparto di terapia intensiva all’ospedale di Marsala, intubati ed in gravissime condizioni. Si farà anche per loro il tampone specifico per la variante indiana, ma il sospetto che ci sia un legame con la variante è molto forte.

E’ impressionante – dice un medico – non solo la facilità di contagio della variante del coronavirus, ma anche come un soggetto si sia aggravato e come sia finito da casa sua alla rianimazione in sole 24 ore”. Ricordiamo che la copertira totale anche dalle varianti può essere garantita solo da due dosi del vaccino. L’invito è dunque quello di affrettarsi a ricevere la seconda dose.

LEGGI  ANCHE

Fella-Palermo, trattativa in corso: a che punto siamo?

Il Palermo mette il turbo: ingaggiati Fella e Soleri

Chi è Alessio Buttaro, il nuovo acquisto del Palermo cresciuto nella Roma

Chi è Antonello Perricone, nuovo membro del CdA del Palermo FC

Soleri è un nuovo giocatore del Palermo. Ecco chi è il nuovo “Toni” scuola Roma

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui