Palermo

Il Palermo ha confermato Giacomo Filippi alla guida della prima squadra. Quest’oggi il tecnico è stato presentato in conferenza stampa. Al suo fianco il direttore sportivo Renzo Castagnini, il quale ha parlato della scelta di affidare la panchina al vice di Roberto Boscaglia. “Presentiamo oggi Filippi ufficialmente, ma mi preme precisare una cosa. Affidargli la guida della prima squadra non è stata una scelta al risparmio. Ma si è trattata di una scelta tecnica, allora come adesso. Questo è il quarto anno che lavoriamo adesso. Volevo solo puntualizzarlo“.

E sulla costruzione di una squadra che possa essere competitivo: “Le scadenze di contratto a 2022 non costituiscono un problema. Un giocatore a scadenza può anche avere più voglia e determinazione per guadagnarsi un nuovo contratto. Finora, nessuno ci ha chiesto nienteha precisato Renzo Castagnini. “Dobbiamo fare una squadra omogenea, di doppi ruoli. Le liste però sono fatte di 24 giocatori più un 2002. Staremo in questi parametri“.

Qualche parola, inoltre, sulle questioni societarie: “Il colloquio con la società è stato veloce e cordiale. Abbiamo la fiducia di Mirri e Sagramola. Lavoreremo con tranquillità e daremo tutti noi stessi. Per costruire ci vuole tempo. La società ci ha dato mandato di fare meglio e siamo consapevoli di poterlo fare. Possiamo fare una squadra competitiva. La società è sotto l’aspetto organizzativo straordinaria, le persone che ci lavorano sono straordinarie. Un presidente tifoso con un entusiasmo straordinario. Le promesse ci sono, dovremo migliorarci giorno per giorno. Lo scorso anno abbiamo fatto degli errori, ma anche delle cose giuste. Andiamo avanti a partire da queste ultime“.

LEGGI ANCHE 

Il Palermo Women come Djokovic: sei reti al derby e Dragotto show!

Il nuovo Palermo muove i primi passi

Marong, Doda, Silipo e Peretti: avanti con la linea verde

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui