arbitro Feliciani

Palermo-Pisa a Feliciani: un arbitro severo ma all’inglese

Sabato alle 14 allo stadio “BARBERA” il fischietto abruzzese sarà coadiuvato sulle linee laterali dai Sigg.Pagnotta e Ricci con Gemelli quarto ufficiale; VAR sarà Dionisi e AVAR Lombardo.
Ermanno Feliciani fa parte della nuova leva di arbitri promossi nella CAN di serie A e B. Nato nel 1991 a Roseto degli Abruzzi, è cresciuto nella sezione AIA di Teramo da cui ha mosso i primi passi prima nel mondo del calcio dilettantistico e poi professionistico. Pur avendo solo 30 anni, vanta una lunga esperienza nelle serie minori, in particolare in Serie C.

[VIDEO] Gardini: “Dobbiamo lavorare per il bene del Palermo”

L’arbitro Feliciani è laureato in Giurisprudenza ed inizia ad arbitrare giovanissimo, sbarcando già nella stagione 2014/2015, a soli 23 anni, nel campionato di Serie D. Si segnala subito come un arbitro a cui piace far scorrere il gioco, ma anche molto severo nel punire i comportamenti violenti.
Dopo aver accumulato una grande esperienza nel calcio dilettantistico – vanta anche direzioni di gara nei campionati giovanili nazionali e nel Torneo di Viareggio – Feliciani approda in serie C il 10 settembre del 2017, a 26 anni, dirigendo la partita del girone B tra Sudtirol e Fermana, in cui assegna anche un calcio di rigore agli ospiti nei minuti finali, dimostrando grande personalità.

Nel momento del bisogno si vedono gli amici

In pochi anni diventa uno dei fischietti più autorevoli della serie C: nell’ultima stagione ha diretto la finale di ritorno della Coppa Italia di categoria tra Sudtirol e Padova e poi la finale playoff tra i veneti e il Palermo. Nel frattempo, Feliciani aveva già esordito in serie B come quarto uomo, nella partita tra Pescara e Cremonese dello scorso 17 gennaio. Ora la promozione definitiva nella CAN di serie A e B.

Severo ma non ama spezzare il gioco…

Feliciani è un fischietto piuttosto severo, che nel corso delle sue 5 stagioni in Serie C ha comminato ben 19 espulsioni contando doppi cartellini gialli e rossi diretti. Ha fama di duro, anche se ama arbitrare all’inglese, senza fischiare eccessivamente e spezzettare il gioco. Per i critici le 5 stagioni trascorse in Serie C rappresentano un vulnus nella sua carriera: un arbitro tanto giovane e apparentemente dotato avrebbe dovuto impiegare meno tempo per fare il salto in CAN di A e B.

Palermo-Pisa, scalpita Claudio Gomes. È arrivato il suo momento?

Oltre che nel playoff su citato dove ha diretto bene guadagnandosi un 6,5,  l’arbitro Feliciani ha anche diretto Palermo-Bari del 23/12/2020 finita 1-1 nella quale non brillò particolarmente non riuscendo a raggiugere la sufficienza (5,5).
Inutile stare qui a sottolineare l’importanza dello scontro diretto col Pisa, per cui l’auspicio è di trovare quest’arbitro in forma e che possa garantire la regolarità dello svolgimento della gara il risultato della quale è di vitale importanza per i rosa perché ne va della sopravvivenza nella categoria ma anche delle sorti di Eugenio Corini sulla panchina della squadra palermitana.
Buon arbitraggio a tutti

Pino Abbate

Palermo, una formazione da provare potrebbe essere questa

LEGGI ANCHE

 Crisi rosanero: cosa può dare una svolta

 Sarebbe auspicabile che la società si facesse sentire

Palermo, le reazioni sui social dopo la sconfitta: “Corini, adesso basta”

Palermo, per ora è fallimento: Corini, la panchina in due gare

Ex Palermo, Martin si ritira dal calcio

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui