Palermo

In conferenza stampa si è presentato il nuovo acquisto Dario Saric. Il centrocampista bosniaco è arrivato dall’Ascoli per 1,8 milioni di euro. Per lui 3 presenze (di cui una da subentrato) in questo campionato. Il 25enne ha parlato della sua nuova avventura e dei motivi che lo hanno spinto a scegliere il Palermo.

Le dichiarazioni di Dario Saric in conferenza

Saric ha parlato del suo stato di forma e non ha nascosto poi la gioia di indossare la maglia del Palermo: ” La trattativa è stata lunga, ci sono dinamiche e accordi molto lunghi, soprattutto se ci sono più squadre. E per un giocatore è più difficile tenersi in forma e allenarsi. Al momento sto cercando di recuperare, anche con lavori più lunghi e stiamo dando il massimo con lo staff per entrare in forma in breve tempo. Per me è un orgoglio che il Palermo mi abbia scelto, tra tanti altri profili: questo mi da una carica maggiore per migliorare. Se un gruppo del genere ha visto qualcosa in me, devo solo dire grazie al Palermo e al City Group”.

Le emozioni del Barbera, la collocazione tattica e il miglioramento in zona gol. Saric ha risposto così: “L’impatto con la realtà di qui è stato incredibile. Quando mi hanno parlato di Palermo mi sono ricordato dello stadio e quando sono arrivato qui la prima cosa che ho detto è stata ‘non vedo l’ora di giocare al Barbera’. Con Corini non ci conoscevamo, ma mi sono unito tranquillamente nel piano tattico. Gol? Ho più curato sempre fase difensiva e corsa, ma anche quelli sono importanti e ci devo lavorare, non è la mia caratteristica naturale”.

Il centrocampista bosniaco fissa l’obiettivo ed è sicuro di raggiungerlo in questi anni: Sono venuto qua perché voglio raggiungere l’obiettivo che Palermo merita, cioè la Serie A. Penso di rimanere qui per anni e raggiungere quell’obiettivo. C’erano altre squadre e trattative, ma la voglia che ho sentito da parte della società e dei tifosi sono state decisive, e quindi ho voluto concludere la trattativa in tempi brevi e venire qui”.

Sulla gara con l’Ascoli ha detto: “La vivevo senza pensare troppo alla trattativa, si fa fatica ad affrontarle. Ma se non dipende da te, puoi farci poco e aspettare ulteriori sviluppi.

LEGGI ANCHE

Brunori nella storia del Palermo: lasciati Toni, Miccoli e Vernazza alle spalle

Disse il topo alla noce, dammi tempo che ti buco

Brunori nella storia del Palermo: lasciati Toni, Miccoli e Vernazza alle spalle

[FOTO] Frosinone-Palermo, sui social i ciociari ricordano la finale play-off

Da giovane promessa a senatore indiscusso: Buttaro conquista Palermo

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui