Palermo

Palermo – Dietro la prima vittoria c’è la rivoluzione morbida di Corini. Ecco le novità

La partita di sabato sera è un mix tra il modulo di Baldini con un tocco di Eugenio Corini. Nelle mosse del Palermo, infatti, si nota già il lavoro iniziale del neo allenatore del Palermo. Benedetto Giardina, nel suo articolo per il Giornale di Sicilia analizza la trasformazione dei rosanero. Nonostante sia stato usato ancora il modulo di Baldini, il gioco è più ordinato e con idee ben precise. Il Palermo di Corini ha fatto girare maggiormente la palla, cambiando manovra e dando spazio a nuove ripartenze. Questo ha portato il Perugia a sbilanciarsi e perdere l’orientamento e ripartendo spesso in contropiede.

La grande differenza è il ruolo di Floriano, quello del trequartista, che spesso veniva affidato a Luperini. Decisivo l’attaccante anche nell’azione che ha portato al rigore. Cambia anche il volto di Brunori, non solo semplice bomber, ma di supporto a tutta l’azione, come si è visto sia per il gol annullato che per quello che ha siglato il 2 a 0. Il Palermo di ora è sicuramente più incisivo nella fase di gioco, con una profondità sugli esterni e con un centrocampo che dirige l’azione nella fase di possesso e non. In quest’ultimo reparto, in particolare, Broh si rivela uno dei migliori in campo.

 

Ma che partita ha visto Castori ?

Palermo, fatta per Di Mariano: colpo a sorpresa

Il Palermo prende Stulac, ecco il costo del cartellino

LEGGI  ANCHE

Lo Monaco: “Proprietà straniere? Sono un male. Sul Palermo vi dico…”

Numero spettatori a confronto: nelle partite giocate nessuno raggiunge i rosa

Ex CT Ventura: “Serie B? Tre squadre si giocano la promozione”

Non cambia niente, servono 5-6 giocatori

Palermo-Perugia 2-0, le pagelle: buona la prima per l’ex Elia

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui