Palermo-Avellino

Era il 23 maggio 1992 quando il giudice Giovanni Falcone, insieme a sua moglie Francesca Morvillo (anche lei giudice) e la sua scorta, morirono nella strage di Capaci. Palermo si fermò in quegli attimi. E lo farà per sempre, in questo giorno di ricordo e commemorazione. Il club di viale del Fante, sui propri canali, ha voluto celebrare l’anniversario di quella drammatica giornata.

Strage Capaci, il pensiero del Palermo

“Al Palermo Museum c’è una parete chiamata “linea del tempo”, in cui la storia della nostra squadra si intreccia con quella della nostra città. Perchè le due storie sono in realtà una sola, quella dei palermitani. Per questo, l’anniversario della strage di Capaci ci riguarda tutti, come tifosi, come cittadini… come persone. Perchè quella linea del tempo va in una sola direzione: avanti. Ed è tempo di farlo, con le spalle larghe e il cuore pieno di chi, grazie al ricordo del giudice Falcone, non deve avere paura di niente”.

LEGGI ANCHE

[FOTO] La Feralpisalò attende così il Palermo “Portate qualche arancina”

Palermo in semifinale. E adesso? Ecco il regolamento della Final four

 Dalla Feralpì confermano: non si cambierà stadio

Palermo è semifinale! Ecco le 4 per la B. I risultati

Voglio andare a Feralpisalò… Che tifa per il Palermo

Attenzione se il Palermo si qualifica niente sorteggio

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui