catania

Al momento in casa Catania ci sono solamente tanto disordine e tanta incertezza in merito al futuro. L’unico punto fermo per i tifosi rossoblù, ad oggi, è il giovane attaccante Luca Moro. Il classe 2001 si è reso protagonista di un ottimo inizio di stagione con gli etnei: finora ha realizzato 8 goal e un assist in 9 partite.

Le prestazioni del giocatore non sono passate inosservate, tanto che già diversi club di categoria superiore hanno richiesto informazioni per l’acquisizione del suo cartellino. Nella partita contro l’Avellino, in particolare, erano presenti sugli spalti degli emissari per conto del Monza. Bisogna specificare però, che le prestazioni sportive di Luca Moro non sono di proprietà del Catania, bensì del Padova. Un’eventuale partenza dell’attaccante, nella sessione di mercato invernale, non gioverebbe in nessun modo alla società rossoblù per superare la crisi finanziaria. Anzi la sua partenza, andrebbe a togliere la pedina più importante a mister Francesco Baldini. Nonostante ciò, il Padova ha recentemente prolungato il contratto dell’attaccante e, a meno che non ci siano offerte importanti, difficilmente l’attaccante lascerà i rossoblù. Chiaramente se dovesse accadere quanto detto da Ferraù, ovvero la radiazione del Catania dai campionati professionistici, Luca Moro tornerebbe a Padova. Dopo lo svincolo d’ufficio, dunque, potrebbe restare ai veneti o accasarsi altrove. Le pretendenti sembrerebbero essere già numerose.

Nonostante il difficile momento per il Catania, ai microfoni de “La Sicilia“, Luca Moro nelle scorse settimane non si è detto pentito in merito alla scelta di approdare in terra etnea. “Il Direttore Pellegrino mi ha cercato con insistenza, il Padova mi ha detto di sì. Quando è stato chiesto il mio parere, non ho avuto tentennamenti. Qui c’è tutto per la crescita di un ragazzo: un centro sportivo da Mille e una notte, compagni di squadra che ti aiutano, dirigenti validi”. Queste le sue dichiarazioni in merito alla trattativa che l’ha portato a vestire la maglia rossoblù.

LEGGI ANCHE

Per grazia ricevuta

Filippi: “Gli allenatori via anche quando vincono, non mi sorprenderebbe nulla”

Palermo, appello agli ultras: “Basta proteste Green Pass, tornate”

Zamparini: “Parlo sempre col mio piccolo che ho perso”

Palermo, tutti i numeri del nuovo centro sportivo

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui