pelliccioni

Alfio Pelliccioni, ds del Catanzaro, ha espresso alcuni pensieri sul girone C di Serie C in un’intervista da catanzarosport24.com. In particolare, il dirigente giallorosso ha voluto dire la propria sulla lotta che si sta consolidando ai vertici della classifica, non solo con il Bari. “Mi piacerebbe che continuasse il testa a testa coi pugliesi, ma dopo solo 10 giornate ancora è presto per dirlo. Di certo ce la giocheremo fino alla fine. Non bisogna sottovalutare l’Avellino, che a mio avviso può ancora risalire. Non sottovalutiamo nessuno. Mi ha sorpreso la Turris, gioca un calcio propositivo. Bene anche Foggia e Palermo che possono fare un campionato di alta classifica“.

PELLICCIONI: “MAI DUBITATO DELLA NOSTRA SQUADRA”

Dopo avere analizzato la lotta al vertice della Serie C, il ds ex Venezia e Cesena ha voluto focalizzarsi sulla rosa del suo Catanzaro, che a inizio campionato sembrava raccogliere meno delle aspettative e che, adesso, invece, si ritrova al secondo posto. Non abbiamo mai dubitato di noi. Sapevamo di aver costruito una squadra che può giocarsi la promozione diretta. Abbiamo rinnovata parecchio la rosa, era nelle normalità una crescita graduale. Non ci siamo mai nascosti nel voler disputare un campionato di vertice, anche nei momenti più difficili. Ci abbiamo creduto sempre”. Dichiarazioni che mostrano in maniera evidente l’orgoglio di Pelliccioni, indubbiamente entusiasta delle ultime prestazioni dei suoi, decisamente positive, che stanno dando i loro frutti anche in termini di risultati. Per fare delle previsioni su ciò che la squadra otterrà alla fine della stagione, tuttavia, è ancora presto. Il campionato in corso nasconde infatti tante insidie.

LEGGI ANCHE

Palermo, tutti i numeri del nuovo centro sportivo

Coppa Italia C, ottavi di finale: ecco quando giocherà il Palermo

Dopo le maglie rosanero, il PSG continua a copiare il Palermo

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui