cudini

Una sonora sconfitta per 3-1 contro la Fidelis Andria, e un episodio di fair-play che è comunque finito sotto la luce dei riflettori per la squadra di Mirko Cudini, che commenta così la prestazione:

“Nel primo tempo, così come altre volte, è mancato l’ultima passaggio e non siamo riusciti a sbloccarla. Gli episodi in gare come queste sono determinanti”.

L’1-1?

“Vorrei precisare una cosa. Nel calcio bisogna essere corretti, così come nella vita. C’è stata un incomprensione su fallo laterale e Tenkorang ha segnato, il pallone andava però restituito e perciò ritengo giusto aver fatto segnare la Fidelis Andria. So che a qualcuno quest’affermazione non piacerà. A nessuno piace prendere goal, in primis al sottoscritto, ma la correttezza va rispettata. Sicuramente potevamo fare meglio per riaprirla e rimetterla in piedi, ma non siamo stati bravi e la Fidelis Andria ha fatto la sua partita. Nel secondo tempo sono stati maestri nel perdere tempo, fa parte del gioco. Adesso sarà importante recuperare energie, la partita di Palermo sarà difficile, bella e stimolante così come altre”.

LEGGI ANCHE

Da “Re Giorgio” a Corona Junior: “Deve crescere, è giusto che attenda il suo momento”

Palermo, ma come giochi? Così sarà dura entrare pure ai play-off

Palermo, incidente sul lavoro: cade un muratore dal 4° piano, al crollo di un ponteggio

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui