Viterbese-Palermo a Fiero: un arbitro chiacchierato per atteggiamenti e frasi minacciose…

La trasferta del Palermo in terra della Viterbese è stata affidata ad Adalberto Fiero, proveniente dalla sezione AIA di Pistoia, che avrà la collaborazione dei signori Pedone di Reggio Calabria e Tivelo di Rovigo; 4° uomo il sig. Galipò di Firenze.

Fiero, classe 1991, è nato a Benevento. Fino all’età di tre anni ha vissuto a Sant’Agata de’ Goti per poi trasferirsi con la famiglia a Pistoia. Gli inizi come arbitro di calcio risalgono al dicembre 2008 quando, a 17 anni, Fiero si iscrisse presso la sezione AIA di Pistoia. Dopo un anno, la promozione alle categorie regionali seguita da due anni circa tra Seconda Categoria, Prima Categoria e Promozione. Nel gennaio 2012, ventunenne, esordio in Eccellenza toscana (totale 26 gare in archivio). Nel 2014, il salto a livello nazionale nella categoria CAI (Interregionale) con esordio in Vismara-Urbania nelle Marche. Nel 2016, il battesimo con la Serie D: la prima delle 64 gare arbitrate fu Lecco-Varesina. Poi è storia di oggi: dopo 80 gare a livello nazionale l’approdo in Serie C, ad appena 27 anni, nellla stagione 2018/19.

Quindi è alla terza stagione in categoria ed ha diretto fin qui 28 gare delle quali 5 nel girone meridionale, facendo ricorso al cartellino giallo 140 volte, 6 volte al doppio giallo e 6 volte al rosso diretto. Sotto le sue direzioni, le squadre di casa hanno ottenuto 9 vittorie, 10 pareggi e 9 sconfitte.

Una media insufficiente…

La media del 5 nelle sue direzioni non lo pone come arbitro di prima fascia, tutt’altro. Inoltre il suo passato in Serie D è macchiato da alcuni episodi che lo hanno visto protagonista in negativo non solo per le decisioni assunte sul campo, ma soprattutto per atteggiamenti e frasi minacciose che sono state denunciate da Turris ed Hercolaneum nel 2016 e addirittura accusato di aver mentito nel referto insieme ai collaboratori su fatti accaduti nella partita Juventus U23-Giana Erminio del gennaio 2019 in Serie C, nella quale la squadra di Gorgonzola ha lamentato la squalifica di un suo giocatore per tre giornate.

Insomma non un arbitro alquanto discusso per usare un eufemismo, per cui speriamo che metta da parte certi atteggiamenti e si concentri sull’applicazione del regolamento calcistico evitando protagonismi di sorta.

LEGGI ANCHE

Quella volta che il Palermo non acquistò Rafael Toloi per la sua nazionalità

Iachini al Palermo. Prologo di una storia mai conclusa

Cambia il calendario del Palermo: ecco le date, le gare in chiaro e su Sky

Critiche spietate e anche ingiuste… ma non buttiamo l’acqua con tutto il bambino

Ma davvero il potenziale del Palermo è inferiore allo Spezia?

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui