tifosi

E’ abbastanza evidente che l’attuale situazione del Palermo, fuori e dentro al campo, non piaccia a nessuno. I tifosi stanno vivendo un’annata sportiva decisamente più complicata di quanto ci si aspettasse: i risultati stentano a decollare e cominciano a rimbalzare le notizie più disparate sul futuro societario, sembra di rivivere un po’ quegli ultimi anni snervanti dell’era Zamparini.

Tuttavia c’è un difetto nell’ambiente “tifoseria palermitana” che accomuna, se vogliamo, la nostra piazza a quella di Roma (tra le top 5 del calcio italiano): ovvero l’altalena dell’entusiasmo. Ci esaltiamo per niente e ci deprimiamo per ancora meno. La sensazione deriva dall’assurdo contrasto tra i commenti sui social dei sostenitori, che differiscono diametralmente dopo una vittoria o dopo una sconfitta. In sostanza manca l’equilibrio, qualità fondamentale.

Altalena di sentimenti

Se dopo le due vittoria consecutive, contro due squadre tutto sommato modeste come Bisceglie e Turris, il Palermo per i suoi tifosi sembrava una squadra ritrovata e pronta a puntare il quarto posto, oggi dopo la sconfitta contro il Catanzaro i rosanero farebbero addirittura fatica a entrare in zona playoff. Così chiaramente non si aiuta un gruppo di calciatori già in difficoltà nel fare i conti con un campionato decisamente ostico.

Critiche spietate e anche ingiuste… ma non buttiamo l’acqua con tutto il bambino

Le brutte vicende vissute dal Palermo negli ultimi anni hanno gettato in un mood di impazienza i tifosi, che non sembrano essere più obiettivi come un tempo. L’eccessiva eccitazione o viceversa, depressione, sono sintomo di frustrazione (per i risultati della squadra) e impazienza di tornare ai vertici come qualche anno fa, ma così non si fa il bene dell’ambiente.

Un esempio ancora più calzante è la considerazione, che poi sfocia in pressione, su Lorenzo Lucca. Fino a un mese fa oggetto di tante critiche, oggi come dice Boscaglia: “Figlio di 100 padri”, in riferimento al fatto che ormai tutti sostengono di essere certi che sarebbe esploso il suo talento.

 

LEGGI ANCHE

Serie C/C, 26° giornata: l’Avellino si impone sulla Casertana ed è seconda!

Palermo-Catanzaro, le pagelle: Floriano strepitoso, Saraniti fuori di testa

Il cuore di Checco Bruni è davvero rosanero. Nuova vittoria e nuovo video… rosanero

La classifica: il 4° posto scappa via ma gli altri risultati aiutano il Palermo a…

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui