Catanzaro

Il 26esimo turno di SerieC/C si apre con il big match alle ore 12:30, che vedrà di scena il Palermo ospitare in casa i calabresi del Catanzaro in un interessantissimo scontro.

Palermo che arriva alla sfida con un ottimo momento di forma: 2 vittorie nelle ultime due uscite ed adesso, sono tenuti a confermare ciò che è stato espresso in campo.

Al contrario, il Catanzaro, ha subito nell’ultimo turno una pesante sconfitta contro la Casertana: 0-3 tra le fila amiche ed adesso cercano riscatto al Renzo Barbera.

L’attacco dei calabresi è stato, spesso, soggetto a tanti cambiamenti con 3 attaccanti che si sono alternati nei due posti offensivi: Di Massimo, Curiale ed Evacuo.

Proprio Evacuo, partito dalla panchina nell’ultima sfida contro la Casertana, contro il Palermo si candida per una maglia al centro dell’attacco.

Evacuo: gli inizi

Felice Evacuo cresce nelle giovanili della Turris, con cui comincia  la sua carriera professionistica esordendo nel campionato di Serie C2 2000-2001, a fine stagione saranno 11 partite ed 1 solo gol.

Le ottime prestazioni con la maglia della Turris convincono la Lazio a puntare sul calciatore napoletano per la stagione successiva, in cui arriverà anche l’esordio in Serie A.

Valzer di prestiti: Florentia Viola e Viterbese

Vista la giovane età del calciatore, la Lazio decide di mandarlo in prestito nelle serie minori: nella stagione 2002-2003 con la maglia della Florentia Viola realizza 2 gol in 20 partite e nell’annata dopo con la Viterbese 5 gol in 21 gare.

Avellino, Frosinone e Benevento 

L’avventura nella capitale termina senza acuti per il centravanti nativo di Pompei, così viene acquistato dall’Avellino in Serie C1.

Con la maglia degli irpini realizzerà in due stagioni 23 gol in 63 apparizioni, contornate nel mezzo da 16 gol con la maglia della Torres in prestito.

Grazie ai gol di Evacuo l’Avellino conquista la Serie B sul campo ma, nonostante lo status del calciatore, arriva la cessione sempre nella serie cadetta al Frosinone.

Con la maglia dei ciociari Evacuo si ripete ancora una volta totalizzando 13 gol alla prima stagione in B che attirano le avances di diversi club in Serie C1.

A spuntarla è il Benevento con i quali scenderà in campo segnando 43 gol in 3 stagioni vincendo anche, nell’ultima stagione con le streghe, il titolo di capocannoniere della Coppa Italia a pari merito con Samuel Eto’o dell’Inter.

Triplete con Lo Spezia

I gol in Serie C aumentano per la punta campana, ed aumenta anche la nomea da attaccante di categoria che lo porterà a girare numerose piazze.

Con la maglia de Lo Spezia, Evacuo vincerà il triplete della Serie C nella stagione 2011-2012: Campionato, Coppa Italia Serie C e Supercoppa di Lega Pro con 17 gol stagionali.

Nocerina e ritorno al Benevento

La vittoria del campionato nella stagione precedente, porta lontano da La Spezia la punta campana che approda ai rossoneri della Nocerina con i quali a fine stagione diviene capocannoniere del Girone B di Lega Pro con 16 gol.

La stagione con la Nocerina dura appena un anno, in quanto a fine stagione non rinnova il contratto con i rossoneri e si accasa nuovamente al Benevento.

Con i sanniti conclude la stagione con 16 reti: conquistando ancora una volta il titolo di capocannoniere, il secondo in carriera.

Novara, Parma e Alessandria

Finita la stagione con il Benevento, il centravanti campano firma il proprio contratto con il Novara. Con la maglia azzurra dei piemontesi saranno 36 le partite e 13 centri in campionato che culmineranno con la vittoria del campionato e della Supercoppa di Lega.

Il giramondo Evacuo nella stagione successiva cambia ancora maglia, ed a credere nell’esperto bomber della categoria è la ‘rinataParma neopromossa in Serie C.

Con i ducali 5 gol in 19 partite nel girone di andata: finirà la stagione con l’Alessandria con 2 gol in 13 partite.

Evacuo finito? Assolutamente no, perchè nella stagione 2017-2018 l’attaccante approda per la prima volta in Sicilia, al Trapani.

Con la maglia del Trapani, il calciatore trova una nuova linfa: vittoria della Serie C dopo due stagioni con 20 gol, e dopo in Serie B 2 gol che però non basteranno per la salvezza del club siciliano.

Oggigiorno il napoletano, è un calciatore del Catanzaro nel girone C di Serie C, con i calabresi al momento 4 gol in 19 gare.

38 anni e non sentirli per l’ex Benevento e Avellino tra le tante, che si candida per la maglia al centro dell’attacco nell’importante sfida dl Renzo Barbera contro il Palermo.

Record di gol

Una statistica molto interessante, posiziona Felice Evacuo nel vertice della piramide dei migliori cannonieri della Serie C di tutti i tempi.

Nel marzo 2019, con 164 gol, diviene il miglior bomber della Serie C superando il precedente record di Gianni Califano. Oggi, a distanza di quasi due anni, sono 171 i gol per l’attaccante di Pompei che non ha intenzione di smettere di segnare.

Il Catanzaro per l’importante trasferta di Palermo, si affida al miglior cannoniere della storia della terza divisione italiana, Felice Evacuo che contro i rosanero giocherà un piccolo derby visto il suo importante trascorso al Trapani ma anche una sfida personale per aumentare il suo grande record.

LEGGI ANCHE

Serie C, il palinsesto della 24° giornata: Palermo-Catanzaro su Sky

Un tifoso può essere speaker allo stadio per un giorno. Ecco come

Serie C, Giudice Sportivo: Catanzaro a Palermo senza un titolare, la Viterbese…

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui