Ancora una volta il calcio non è riuscito a stabilire tutti i verdetti prima della fine dei torneo e così anche per quest’anno ci sarà una ulteriore coda. Entra in ballo la giustizia sportiva, le stanze dei bottoni e non il manto verde , per definire chi, oltre a Livorno e Juve Stabia, dovrà abbandonare la serie B e scivolare in terza serie.
Il Trapani è al centro di tutto: la squadra di Castori è al momento retrocessa ma pende ancora il ricorso presentato dalla società, adesso difesa dall’avvocato e giurista sportivo Eduardo Chiacchio.
Facciamo chiarezza: il Trapani è stato penalizzato di due punti (in totale) ed ha chiuso il torneo con 44 punti. Se dovesse riavere 1 punto andrebbe a 45, disputerebbe i play out con il Perugia, condannando il Pescara alla retrocessione. Se dovesse ottenerne due, si salverebbe condannando il Pescara alla retrocessione e mandando Perugia e Cosenza allo spareggio. Insomma, roba non da poco. Ma vediamo come si è arrivati a tutto questo: per il mancato pagamento della mensilità di febbraio ad alcuni tesserati, poi regolarmente pagati, il 12 giugno il Tribunale Federale aveva penalizzato il Trapani di un solo punto poichè aveva riconosciuto l’attenuante dell’emergenza Covid.
La Procura Federale aveva fatto ricorso ( in caso di mancato pagamento i punti di penalizzazione sono 2) e la Corte Federale d’Appello lo aveva accolto portando a 2 i punti di penalizzazione. Ovvio che il Trapani, nel suo ricorso il cui esito è atteso in videoconferenza per giovedì 6 agosto, si appellerà nuovamente all’emergenza covid per chiedere, in prima istanza l’annullamento totale della sanzione e in via subordinata, la riduzione a un solo punto di penalizzazione, come peraltro già stabilito dal Tribunale Federale presieduto dal giudice Mastrocola in prima istanza, il 12 giugno.
Intanto la Lega di serie B ha rimandato la disputa della gara di andata dello spareggio fra Perugia e Pescara, prevista per il 7 agosto e spostata al 10 agosto. Il ritorno invece è stato confermato per il 14 agosto.
.
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM
SEGUICI SU TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui