Quello del nuovo tecnico del Palermo sta diventando un tormentone che se inizialmente poteva suscitare la curiosità della tifoseria, alla lunga potrebbe stancare. Ecco perchè è urgente dare una risposta prima possibile. Venerdì finisce il campionato di serie B e probabilmente ne sapremo qualcosa di più. Uno dei nomi accostati con maggiore vigore alla panchina rosanero è quello del gelese Boscaglia, attualmente alla guida dell’Entella che proprio nell’ultima di campionato ha conquistato la salvezza nel campionato cadetto.
Ieri si sono diffuse notizie di un imminente accordo o meglio prolungamento di contratto fra Boscaglia e l’Entella, visto che il tecnico ha comunque un contratto fino al giugno del 2021.
Oggi però, a giudicare dalle parole del presidente della squadra ligure, Gozzi, la realtà sembra diversa e sicuramente non così definita come sembrava ieri.
Su Repubblica, edizione di Genova, a firma di Lorenzo Mangini, le parole del presidente Gozzi.
Entella in salvo. Ma il Palermo tenta Boscaglia è il titolo dell’articolo dove, analizzando e riflettendo sulle parole del presidente, sembra che l’accordo è tutt’altro che definito.

“Boscaglia? Ha ancora il contratto ed in queste due stagioni ha centrato tutti gli obiettivi. Mi ha detto che è sua intenzione rimanere e, da parte nostra, non c’è nessun dubbio nel voler continuare insieme… Palermo? Abbiamo parlato anche di questo e mi ha detto che non c’è nulla di concreto. D’altra parte capisco che il richiamo del capoluogo, dei possibili ventimila della “Favorita” potrebbe essere molto forte per un siciliano. Certamente non faremo più l’errore di cercare di tenere qualcuno controvoglia”.

E’ l’ultima frase quella che fa riflettere ed apre più di uno spiraglio all’arrivo di Boscglia al Palermo. O no?

.
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM
SEGUICI SU TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui