Tornare in campo non è più un affare
Per la Federcalcio la data teorica della ripresa slitta al 16 maggio. Tommasi frena: “Prendiamo atto che forse è finita”.

Questo il titolo di Repubblica, oggi in edicola.

La prospettiva di non pagare gli stipendi ai calciatori fino a fine stagione cambia le prospettive del campionato. Per la maggioranza dei club, dopo l’accordo firmato dalla Juve con Sarri e i giocatori, l’ipotesi di non riprendere a giocare diventa sempre più appetibile. Chi rischiava la retrocessione, con la classifica congelata, resterebbe in Serie A. Le squadre di metà classifica eviterebbero il rischio di scivolare giù. Inter e Atalanta avrebbero un posto assicurato in Champions, la Roma in Europa League. Non sono d’accordo la Lazio, determinata a tornare in campo a ogni costo, e il Napoli, che sperava in un posto diretto in Europa da raggiungere risalendo in campionato o vincendo la Coppa Italia.
Inizia così l’articolo di Franco Vanni che fa il punto della situazione campionato quando l’ipotesi di uno stop definitivo è sempre più concreta.
Dopo che il ministro Spadafora ha stoppato la date del 3 maggio per tornare in campo, l’ultima utile adesso sarebbe il 16 maggio, per finire a metà luglio: servirà trovare 13 date utili. Ma non è un progetto su cui tutti i club sono d’accordo. Due le ipotesi, scrive Vanni:
-assegnare il titolo con i play-off tra le prime 4 o 6 della classifica. C’è l’ok della Uefa… Ma l’idea non piace in Lega…Dove, anzi, si è compattata una maggioranza larga – 15 club – che vuole congelare l’attuale classifica e le retrocessioni… La garanzia di un’altra annata in A è il miglior antidoto alla crisi per moltissimi club che non hanno ambizioni europee.
-Per una corrente minoritaria non si può considerare valido un torneo con 25 turni completati su 38. La stagione sarebbe da annullare e, per l’iscrizione alle coppe, farebbe fede la classifica finale del torneo 2018/19, l’ultimo valido. Una tesi che favorisce il Napoli, ma che penalizzerebbe la Lazio in chiave Champions.

.
SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU INSTAGRAM

SEGUICI SU TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui