Primavera di fuoco
A 10 giornate dal termine della stagione regolare giochi aperti per la A
Schivato l’esonero Grosso vuole tutto. Il Lecce di Liverani è la mina vagante.
Benevento in altalena. Ma Bucchi si gioca la A fuori casa. Nesta e Venturato arbitri.

Questo il titolo del Corriere dello Sport, oggi in edicola

Nel suo articolo Tullio Calzone fa il punto del campionato di Serie B e della volata promozione che caratterizzerà la prossima primavera.
Sottolinea la compattezza del Brescia che sebbene ha recuperato a Cosenza il risultato grazie a due gol molto discutibili continua ad avere una media di 1.85 punti a partita contro 1,77 punti dei rosanero che, scrive il giornale, sicuramente stanno risentendo delle vicissitudini societarie.
Tra le inseguitrici il Verona di Grosso che dopo aver sfiorato l’esonero ha vinto 4 delle ultime cinque partite ritrovando in Pazzini un goleador micidiale. C’è poi il Lecce di Liverani, vera mina vagante di questo campionato che deve ancora recuperare la partita con l’Ascoli e che giocherà in casa 2 scontri diretti con Pescara e Brescia. In difficoltà nell’ultimo periodo Pescara e Benevento. Il Benevento avrà a sua disposizione quattro scontri diretti per riprendere un cammino che l’aveva portata fino al secondo posto. Perugia, Verona e Brescia però andranno incontrate in trasferta mentre il Benevento in casa riceverà il solo Palermo. Ed infine chiudono la griglia play-off Cittadella e Perugia ma anche Spezia e Salernitana potrebbero ancora inserirsi e saranno proprio i veneti del Cittadella e gli umbri i possibili arbitri di questo campionato dovendo incrociare molte delle attuali pretendenti alla promozione diretta.
.

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE