Palermo convocati

Nelle ultime gare nessuno come il Palermo. Potrebbe sembrare un titolo acchiappa click. Uno di quelli che una volta aperto l’articolo, poi non rispetta le aspettative. Ma anche questa volta non è così, perché sono i dati a parlare. Ma conviene partire con ordine e tornare alle 14 di ieri. Perugia-Palermo, valida per la 20esima di Serie B, è iniziata regalando dopo appena un minuto, emozioni decisamente negative ai supporters dei rosa.

Subito biancorossi in vantaggio ed in grado di raddoppiare dopo appena 5 minuti, fissando il tabellino sul 2 a 0. Un colpo da k.o., che avrebbe steso chiunque, anche la migliore delle squadre: ma non gli uomini di Corini. Marconi ha riaperto speranze e risultato, con una zuccata all’angolino basso. Ma l’osticissima compagine condotta da Castori ha poi chiuso il primo tempo come lo aveva iniziato: schiacciando il Palermo e segnando. All’intervallo 3-1.

Nella ripresa Valente ha immediatamente segnato il secondo gol (grazie all’aiuto del messinese Santoro), e poi il solito Brunori, al 90esimo, ha regalato un punto d’oro. Specialmente se si pensa all’avvio ricco di scivoloni. Ma il dato interessante, dove sta? Vediamolo insieme.

Palermo: nelle ultime gare nessuno come te

Dopo tante premesse, passiamo alla concretezza. Nessuno ha fatto meglio del Palermo nelle ultime 6 gare. 8 i gol segnati, 6 quelli subiti: 2 vittorie e 4 pareggi. Dunque il club di Viale del Fante è l’unica squadra in Serie B, a non perdere da sei turni. Un dato sicuramente interessante, che potrebbe iniziare a rasserenare società, mister e tifosi. La costanza sembra stia finalmente arrivando, ma occhio a cantare vittoria. La partita di venerdì contro il Bari sarà un grande banco di prova.

Nel frattempo è giusto godersi il momento sì, dopo un avvio altalenante. L’ultima sconfitta risale allo 0-1 rimediato al Barbera contro il Venezia. Da Benevento la svolta. Vedremo quindi se il Palermo di Corini riuscirà a mantenere ritmo e risultati utili consecutivi.

 

LEGGI ANCHE

Palermo, è stato il match di Valente: è lui l’uomo in più di Corini

Castori urla ma le partite durano 90 minuti, non 45

Club di Tifosi, torna questa sera alle 21:30

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui