Palermo

Fabio Cannavaro, allenatore del Benevento, è intervenuto in conferenza stampa per presentare il match di domani contro il Palermo. I rosanero, infatti, domenica 4 dicembre alle ore 18:00 affronteranno i campani. Una gara importante per entrambe le compagini che si trovano, al momento, a pari punti in classifica. Ecco le dichiarazioni di Cannavaro.

Le dichiarazioni di Cannavaro

Sulle condizioni di Tello e Schiattarella

“Iniziamo ad essere molti, Tello ha recuperato ma va gestito. Pasquale invece si è allenato solo oggi con la squadra dopo Reggio. Ci sono molti giocatori che stanno recuperando, occorre che prendano minutaggio”.

Sul pareggio contro la Reggina

“Contro la Reggina eravamo 3 difensori per un attaccante e dovevamo recuperare. Il 352 ti obbliga a recuperare la palla nella tua metà campo. Con altri sistemi puoi avere delle situazioni diverse ma il concetto è che se uno è attento può giocare ovunque. Sono i giocatori che vanno in campo e devono trovare la scelta giusta”.

Sfida contro il Palermo

“Le scelte non sono solamente per la sfida di Palermo. Abbiamo 3 gare in sette giorni, la rosa è importante e devo essere bravo a coinvolgere tutti. L’infrasettimanale ti dà la possibilità di fare rifiatare qualcuno. Domani siamo in casa, il Palermo è difficoltà come noi e dobbiamo essere bravi perché la vedo come una finale. Le finali non si giocano, si vincono”

Sul rendimento in campionato

“Meglio fuori casa? In casa devi pesare di più, serve personalità ed arroganza di osare. In casa si è più conservativi ma la squadra è in crescita e chiunque rientri sta capendo cosa chiedo. I ragazzi stanno assimilando le mie idee e sono molto contento. Il lavoro sta venendo fuori”.

Commento sul Palermo di Corini

“È una squadra che gioca, non rinuncia e si vede che è allenata da un allenatore di esperienza. Hanno problemi con i risultati e la vedo viva. Inoltre hanno un ottimo attacco e centrocampo dinamico e difesa che imposta. Hanno delle idee e dobbiamo essere noi a trovare ed evidenziare i loro limiti”.

Indicazioni sul reparto offensivo per la sfida di domani

“Simy è rientrato e spero di dargli minuti. Forte è un attaccante e vive del gol, ci parlo molto ed è sempre positivo anche in allenamento. Questi periodi ci sono ma vanno superati. La Gumina è una partita emozionante e speciale per lui ma si deve ricordare che gioca nel Benevento e deve fare gol per noi. Dopo la partita baci ed abbracci di nuovo”.

LEGGI ANCHE

Bari, Di Cesare: “Nessuno ci ha messo sotto. Le favorite per la A…”

[VIDEO] Mondiale 2022, ira Cavani: la reazione dopo l’eliminazione dell’Uruguay

[FOTO] Palermo, tifosi caricano la squadra prima della partenza

Corini: “Saric non sarà della partita. Classifica? Non è solo colpa nostra”

In 8 giorni il destino di Corini?

Palermo, Corini non è in discussione: City Group si fida

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui