corini
Credit foto: Palermo F.C:

Storie che a volte solo il calcio sa regalare. Momenti che ritornano, dopo aver fatto viaggi immensi. Proprio 17 anni fa Eugenio Corini, ora allenatore del Palermo, segnava il primo gol “europeo” dei rosanero in quella che si chiamava ancora “Coppa Uefa”. A sfidare la squadra allenata da Luigi Delneri erano i ciprioti dell’Anorthosis. Terminò 2-1 in favore dei siciliani. E a segnare, quella notte, fu proprio l’attuale allenatore bresciano. In quella squadra c’erano anche Rinaudo e Santana. Così come Grosso, che sabato alle ore 14.00 guiderà il Frosinone, proprio contro i rosanero. Il club di viale del Fante ha voluto celebrare questo giorno, pubblicando un post sulla propria pagina instagram: “Il calcio a volte è come certi amori, che fanno dei giri immensi e poi semplicemente… ritornano”, si legge sulla pagina.

Palermo, il ricordo di quella notte: “Il calcio è come certi amori”

Il Palermo ricorda quella notte magica dal sapore europeo. Contro i ciprioti dell’Anorthosis i rosanero si imposero per 2-1. La squadra di Luigi Delneri vinse anche il ritorno, in trasferta, con un sonoro 0-4. Quella di Corini fu una pennellata perfetta su calcio di punizione a non lasciare scampo al portiere avversario. Ciò che segue è poi un abbraccio a Santana e Fabio Grosso. Di seguito il ricordo del club: “l 15 settembre del 2005, esattamente 17 anni fa, il Palermo esordisce in Coppa Uefa contro i ciprioti dell’Anorthosis. Il primo gol “europeo” lo segna il capitano Corini, ad abbracciarlo corrono con gli altri compagni anche Mario Santana e Leandro Rinaudo. Il calcio a volte è come certi amori, che fanno dei giri immensi e poi semplicemente… ritornano”.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Palermo F.C. Official (@palermofficial)

 

LEGGI ANCHE

 Tutti a Frosinone anche se…

Serie B, lo strano flop delle neo retrocesse: solo una squadra convince

 ESCLUSIVA – Capuano: “Il Palermo merita di stare in A! E su Baldini vi dico…”

 Palermo in ritiro a Manchester durante la sosta: il comunicato

Palermo, dilemma centrocampo: possono cambiare le gerarchie?

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui