moreo palermo

Grande inizio di stagione del Palermo di Eugenio Corini reduce dal pareggio 1-1 al “San Nicola” di Bari. Nonostante gli ottimi risultati si continua a lavorare sul mercato per una rosa più forte e competitiva per centrare l’obbiettivo salvezza e provare a puntare ancora più in alto. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, il Palermo sarebbe interessato a Stefano Moreo, che dunque potrebbe tornare ad indossare la maglia rosanero.

Possibile ritorno di un ex

L’attaccante, classe 1993, è molto stimato da Corini che lo ha già allenato nella scorsa stagione proprio nel club lombardo. La pista che porta Moreo al Palermo però è abbastanza complicata. Già nelle scorse settimane si era visto un grande interessamento del Pisa respinto però dalla totale chiusura del Brescia che ha annunciato che l’attaccante non è sul mercato. Da capire, dunque, se il Palermo proverà a insistere o se invece cambierà i suoi piani virando su Di Carmine.

Tra passato e futuro, la storia di Moreo

Cresciuto nel settore giovanile del Milan, Moreo fa il suo esordio in Serie B con la maglia della Virtus Entella. A causa di un infortunio la sua prima annata nel campionato cadetto termina con appena 10 presenze. Ha la sua rivincita però a Venezia, dove ottiene una promozione in B da protagonista. Nel 2018 passa al Palermo dove segnerà il suo primo gol in Serie B proprio contro il Brescia nella sfida persa 2-1. Trasferitosi all’Empoli, dopo il fallimento del Palermo, centrando la promozione in Serie A. Nel 2021 ritrova Filippo Inzaghi da allenatore che lo porta ad alti livelli con la maglia del Brescia.

Caratteristiche tecniche e numeri

Ispirato a Mario Mandzukic, Moreo rappresenta molto le caratteristiche del centravanti moderno. Altezza, muscoli e gamba. Forte nel gioco aereo e molto duttile in attacco. Al Palermo potrebbe giocare come vice-Brunori oppure in coppia con esso. Non è da escludere che possa fare anche l’ala, ruolo ricoperto alcune volte in passato. 50 gol e 28 assist nelle 283 partite giocate da professionista, la maggior parte delle quali in Serie B motivo per cui gode di una certa esperienza.

LEGGI ANCHE

Ascoli, Bucchi: “ Ecco perché Saric in panchina”. E il Palermo..

Perugia, Luperini: “Qui per Castori. Ringrazio il club che mi ha voluto”

Palermo, quasi un peccato lasciare il 4-2-3-1: ora arriva il difficile

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui