Palermo

Il Seregno tramite un comunicato apparso sui propri canali social ufficiali ha comunicato la decisione di presentare un esposto contro Francesco Ghirelli. Di seguito il comunicato del club.

IL COMUNICATO DEL SEREGNO SU FRANCESCO GHIRELLI

L’U.S. 1913 Seregno comunica in data odierna la sua decisione di presentare un esposto agli organi federali nei confronti di Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro. Questo perché, in un colloquio telefonico intercorso dopo la partita di ieri, in cui i vertici societari hanno inteso sottolineare i ripetuti episodi arbitrali contrari registrati in queste prime due giornate di campionato, in particolare nella gara contro la FeralpiSalò, documentati peraltro anche dalle immagini televisive, lo stesso, ascoltato da ben tre testimoni, ha risposto: «Non potete pretendere una cosa diversa da un arbitro al primo anno». La domanda da porsi, a questo punto, è come questo dirigente possa rappresentare una lega calcistica a livello professionistico.

La risposta del presidente Ghirelli non tarda ad arrivare attraverso un comunicato:

“Ieri sera, durante la partita del Seregno, ho avuto uno scambio di messaggi WhatsApp con il presidente Erba, su iniziativa di quest’ultimo che ha scritto: ‘Molto male arbitro 2 rigori netti e un rosso per loro. Non c’è molto rispetto per il Seregno. Evidentemente non è gradito in lega pro, si legge. Ho replicato: ‘Per quale motivo dovrebbe?’ E il presidente “Stadio partita truffata….Io stasera parlo con i miei giornali molto pesantemente”. Al che ho risposto: ‘Se tu ritieni che ci sia una cosa del genere: Procura della Repubblica. Tu sei libero di fare ciò che vuoi’ ed allora il presidente del Seregno ‘Io ritiro la squadra se questo è l’andazzo’ a cui ho replicato: ‘Io non ho visto, quindi non posso giudicare. Tu sei libero di fare ciò che vuoi”.

Questa mattina mi ha telefonato Ninni Corda, dirigente del Seregno, lamentando ancora che la squadra sarebbe stata chiaramente danneggiata. Al che ho replicato ‘non ho visto la partita e non posso giudicare, ma se errori vi sono stati questi non sono dovuti ad alcuna congiura verso il Seregno, ma al più solo all’inesperienza dell’arbitro, che è al primo anno di attività’. I nostri arbitri sono in formazione e si impegnano al massimo. Gli errori tecnici degli arbitri così come quelli dei calciatori, degli allenatori e dei dirigenti sono sempre accaduti in tutte le serie e categorie senza per questo dover pensare a congiure”.

LEGGI ANCHE

Paganese, ufficiale l’arrivo di Grassadonia: il comunicato

Mercato svincolati: le migliori occasioni ruolo per ruolo. E per la trequarti…

Italia, questa sera si può entrare nella storia del calcio mondiale

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui