bari

Ciro Polito, direttore sportivo del Bari, ha parlato del lavoro estivo svolto per la costruzione di una squadra che possa realizzare l’obiettivo che negli scorsi anni è sfuggito: la promozione.

Le parole sono state riportate dal sito di Gianluca Di Marzio, noto giornalista ed esperto di calciomercato.

Ecco le sue parole:

“Ci ho messo la faccia in tutte le trattative, per fortuna ho una credibilità da spendere e molte scelte di mercato sono state fatte con la mia presenza. A Bari si deve voler venire, la grandezza della piazza e la solidità della proprietà mi aiutano. Poi io ci metto la faccia”

Non si vince con i nomi ma se qualcuno ha giocato per anni in B e in A e qualcuno invece ha giocato sempre in C, allora una differenza c’è. L’essenziale è che chi arriva da categorie superiori abbia la stessa fame degli altri. Altrimenti è l’inizio della fine. Essere giocatori esperti non vuol dire non avere fame. Nella vita basta avere le idee chiare su quello che si vuole ottenere. Il calcio è negli occhi di tutti i bambini. Non tutti nella vita possono fare quello che gli piace”

Sul girone C, Polito ha espresso il suo pensiero: “Vedo Avellino, Catanzaro e Palermo che hanno costruito buone squadre ma non mi piace giocare in anticipo il campionato. Però non mi piace guardare agli altri, penso che sia meglio concentrarci su di noi”.

LEGGI  ANCHE

Il Palermo è secondo solo al Bari: lo dicono i numeri

Palermo, mercato senza sosta: l’ultima idea arriva dagli svincolati

Tutte le gare e gli orari del Palermo fino alla 11a giornata: il comunicato

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui