Catania

L’azionariato popolare potrebbe essere l’ultima spiaggia per il Catania, che sta tentando di trovare le risorse necessarie al fine di guadagnarsi l’iscrizione al prossimo campionato di Serie C. Seppure la Covisoc abbia dato un primo “via libera”, infatti, la Sigi deve fare i conti con ingenti debiti. In queste ore si sta cercando di presentare la documentazione necessaria e, soprattutto, di versare i 2,5 milioni di euro richiesti. La notizia di ieri dell’ingresso in società di nuovi soci fa ben sperare, ma ancora sembra essere presto per cantare vittoria. È per questa ragione che la proprietà ha chiamato a rapporto i tifosi.

La Sigi, attraverso un comunicato Sport Investment Group Italia e Calcio Catania, ha chiesto infatti al popolo rossazzurro di dare un contributo economico al club etneo. Di seguito la nota.

“Sono ancora in corso alcune interlocuzioni con investitori stranieri per rilanciare la nostra squadra del cuore ma soltanto Catania, in questa fase, può sostenere il Calcio Catania. Amore, passione, dedizione e profondi sentimenti rossazzurri appartengono anzitutto ai catanesi. La storia del club deve continuare. Oggi più che mai, dipenderà da tutti noi, nessuno escluso. Pertanto invitiamo tutte le persone che nutrono un sincero affetto per il Calcio Catania ad effettuare un versamento, libero nella misura, destinato a garantire alla società la forza necessaria in tempi brevissimi. Qualora la somma corrisposta non fosse utilizzata, Sport Investment Group Italia provvederà al rimborso integrale della stessa.

IBAN: IT67C0312416900000000015547

Intestato a: Sport Investment Group Italia S.p.A. – BANCA DEL FUCINO

Causale: Versamento caparra sottoscrizione nuove azioni sociali”.

LEGGI ANCHE

Serie A, gli esoneri più veloci: ben 4 del Palermo sotto la gestione Zamparini

Palermo, il mercato dei pilastri: tra possibili partenze e riconferme

Italia, al fianco di Mancini c’è un ex Palermo: chi è l’uomo in più degli azzurri

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui