Magnani

Michele Mignani è il nuovo tecnico del Bari. L’ex allenatore del Modena ha sposato la causa biancorossa. Il club pugliese ha vissuto nella scorsa annata momenti di difficoltà, ma adesso è pronto a ripartire per provare nuovamente a conquistare la promozione in Serie B. L’allenatore, quest’oggi, è intervenuto in conferenza stampa per presentarsi.

E’ un grande onore e orgoglio essere stato scelto dalla società e dal direttore. Questa è una piazza veramente importante. Non voglio scivolare nella retorica: è una grande responsabilità per me. Quando mi hanno contattato, mi hanno trasmesso grande entusiasmo. Non è stato difficile trovare un accordo. Non sono un grande chiacchierone, lo capirete: credo che siano i fatti che debbano parlare. Non sono abituato a fare promesse“, queste le parole di Michele Mignani. E sulla chiamata: “Ho pensato che questa sarebbe stata un’occasione troppo importante. La società ha avuto coraggio a prendermi: non ho un nome, non ho un curriculum che si legge in un giorno, ci vuole poco a leggere il mio curriculum. Ma probabilmente qualcosa ho fatto. Polito conosce calcio: lui è venuto a Bari e mi ha telefonato. O è un pazzo, o ha visto qualcosa. Mi sento pronto. Il momento va preso e colto al volo. Sono convinto sia il momento giusto“.

Infine, qualche parola in merito ai movimenti di mercato che il Bari attuerà per lottare per la vetta della classifica nel prossimo campionato di Serie C: “Le priorità sono i calciatori in scadenza di contratto. Parleremo sempre col direttore, ma è compito suo“.

LEGGI ANCHE

Serie A, gli esoneri più veloci: ben 4 del Palermo sotto la gestione Zamparini

Palermo, il mercato dei pilastri: tra possibili partenze e riconferme

Italia, al fianco di Mancini c’è un ex Palermo: chi è l’uomo in più degli azzurri

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui