Palermo

Il Palermo vede rosso come nessun altro in tutto il Girone C. 

L’entrata a forbice di Almici contro la Casertana, ha regalato la sesta espulsione diretta ai rosanero, a cui vanno anche aggiunte le tre doppie ammonizioni per un totale di nove giocatori cacciati fuori dal terreno di gioco prima del tempo regolamentare.

Segnali di nervosismo in campo che non si vedevano dalla gara con la Juve Stabia, contro la Paganese infatti il ciclo si era interrotto e le varie settimane di pause servivano anche a distendere i nervi…

Quattro partite consecutive prima di allora in cui erano stati tre i rossi diretti: Saraniti col Catanzaro, Odjer a Viterbo e Lucca con la Juve Stabia.
In mezzo, le doppie ammonizioni di Marconi a Catania e Almici, recidivo sabato a Caserta, contro la Viterbese.

In vista del Monopoli, come sottolineato dall’edizione odierna del Giornale di Sicilia, Filippi dovrà ancora una volta rivedere la formazione, data l’assenza di Almici.

Nel computo delle espulsioni, il Palermo se la gioca con la Cavese: sei il Palermo, cinque Casertana e Foggia, quattro la Cavese ma che conta più espulsioni con le doppie ammonizioni. Sono infatti 10 in totale contando le doppie ammonizioni, avendo approfittato dello stop forzato del Palermo.

Sei doppie ammonizioni, e quattro sono arrivate nelle tre settimane in cui il Palermo non ha giocato (due con la Casertana, una col Catania e una col Potenza).
Un’altra, invece, poche ore dopo la vittoria dei rosa a Caserta.

 

LEGGI ANCHE

Percorso netto in trasferta, Filippi adesso punta al poker

Emergenza Covid a Monopoli. Si gioca? Ecco l’esito degli ultimi tamponi…

Lupo: “Il Palermo non era all’altezza delle prime, ha investito meno”

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui