Calabro

Intervenuto in mixed zone, durante il post partita, Antonio Calabro, mister del Catanzaro, ha commentato così il grande risultato ottenuto dai suoi giocatori allo stadio Renzo Barbera:

L’abbiamo interpretata bene dall’inizio alla fine. I ragazzi hanno dato l’anima, mi è piaciuto il sacrificio, il cuore, l’organizzazione che hanno avuto. Dobbiamo migliorare sempre perché in alcune uscite o alcune verticalizzazioni possono essere sfruttate meglio“.

Ma cosa posso dire a questa squadra? “I ragazzi sono stati eccezionali, avevo chiesto di perseverare sul lavoro che stiamo facendo e che ci ha fatto fare una buona prestazione anche con la Casertana, oggi mi hanno soddisfatto e sono molto contento”.

Calabro spiega così la sfida di oggi: “Ogni formazione, ogni sostituzione, ogni cambio di strategia, ogni cambio di modulo è visto in funzione della gara. Non vedo a quello che può succedere tra sei giorni. Ho studiato una strategia per questa gara, stava andando bene e non avevo bisogno di intervenire”.  

Sul primo gol su palla inattiva: “Era importante la gittata del calcio e il tempo d’inserimento, ci siamo andati vicino già quest’anno. Ci avevamo lavorato, ma solo quando segni i frutti del lavoro svolto vengono fuori” .

Catanzaro, squadra da trasferta?: “Ma con la Casertana meritavamo di stravincere, non di vincere, poi… gli incidenti e le difficoltà devono essere da lezione. Oggi i ragazzi hanno subito il pareggio senza disunirsi. Oggi la vittoria è meritata, e venire qui a Palermo e meritare di vincere dopo una sconfitta in casa di quelle proporzioni…non era per niente semplice“.

 

LEGGI ANCHE

Palermo-Catanzaro 1-2, la cronaca integrale del match

Catanzaro, Calabro: “Palermo una squadra che sta facendo bene. Lucca? Pericoloso”

Serie C/C, 26° giornata: Juve Stabia e Casertana possono superare il Palermo. La classifica

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui