Palermo Boscaglia

I tifosi del Palermo hanno raggiunto il limite, e chiedono in queste ore sui social l’esonero dell’allenatore rosanero, Roberto Boscaglia.

Uno dei luoghi comuni riguardanti il calcio riguarda proprio il tecnico: quando non puoi cambiarne undici, ne cambi uno solo. Così in casi di difficoltà legati ai risultati e alle prestazioni non sono i calciatori a pagare il conto di una stagione sbagliata, ma l’allenatore.

Giusto o meno che sia, è in questo modo che funziona il calcio. I tifosi del Palermo sono abituati a questo genere di dinamiche, ed è probabilmente anche per questo che nelle ultime ore, dopo la brutta sconfitta contro l’Avellino, stanno invocando l’esonero di Boscaglia.

Attualmente è difficile sapere se l’allenatore gelese sarà esonerato oppure no. Però prendendo spunto dal grido social dei tifosi abbiamo fatto una ricerca per capire chi potenzialmente potrebbe essere il futuro allenatore rosanero qualora Boscaglia dovesse essere esonerato a fine stagione.

CERTI AMORI NON FINISCONO

Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano. Queste poche parole ispirate da Antonello Venditti potrebbero essere la colonna sonora del film romantico tra il tifo palermitano e Delio Rossi.

Un’idea suggestiva, difficile da percorrere oggi e che in passato non è stata approfondita. Ma nel calcio mai dire mai, dunque anche il nome di Delio Rossi al Palermo rientra tra i papabili per sostituire Boscaglia.

UN CAMPIONE DEL MONDO

Un campione del mondo per la panchina del Palermo. Questo, più che una colonna sonora, potrebbe essere il titolo per la locandina di un film. Il Palermo per sostituire Boscaglia ha bisogno di un uomo d’esperienza e che segua un calcio offensivo per non interrompere il progetto tattico mandato avanti fin da questa estate.

In tal senso il nome di Massimo Oddo potrebbe essere uno dei più interessanti. Svincolato dallo scorso novembre, al tecnico ex Pescara non mancano certamente opportunità in Serie B. D’altro canto il Palermo per lui potrebbe rappresentare una sfida interessante per mettere alla prova le proprie capacità da giovane allenatore.

COME LE SUE TASCHE

Il prossimo allenatore che vi andiamo a proporre conosce la Serie C come le sue tasche. Ha vinto la categoria con Ternana, Novara e Reggina e sfiorato l’impresa con la Feralpisalò nel 2018.

Stiamo parlando di Domenico Toscano, un nome di assoluta esperienza per la Serie C. Va approfondito il discorso inerente il suo contratto in essere con la Reggina, ma qualora dovesse palesarsi l’opportunità Palermo non sono da escludersi repentine soluzioni pur di tornare in panchina.

L’UOMO DELLE SFIDE IMPOSSIBILI

Solitamente l’allenatore in questione viene chiamato per risollevare la squadra da una situazione difficile, tendenzialmente in Serie B. Ha già allenato il Palermo nel lontano 2011, pur non con grandissimi risultati, ottenendo comunque un’importante vittoria contro il Milan.

Serse Cosmi rappresenta un’operazione difficile, ma non impossibile. Il tecnico non allena la Serie C dalla lontanissima stagione 1999/2000, ma il richiamo di Palermo potrebbe essere più forte della categoria. Il suo carisma e la sua capacità di unire il gruppo potrebbero risultare determinanti in una fase cruciale per il progetto dei siciliani.

LEGGI ANCHE

Foschi: “Kjaer era in prova al Real Madrid. Ecco come lo presi al Palermo”

Palermo, Mirri apre le porte: «Nuovi investitori? Pronto a tutto»

“Rovinato dai debiti”. Il dribbling sbagliato di Tanino Vasari

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui