Lucca Palermo

Porca miseria. Verrebbe proprio da dire così dopo aver visto Palermo-Ternana e ripensato alle tante partite anonime di questa campionato. Porca miseria, perché le avversarie non sono tutte all’altezza della Ternana? Perché ormai s’è capito che i rosa danno il meglio solo con le big (Ternana o Bari) o quando sono in situazioni di estrema emergenza (Catanzaro o Catania). In condizioni normali si appiattiscono ed esce fuori la prestazione di Potenza: anonima, noiosa e ai limiti della decenza. Nonostante il parere opposto di qualcuno… Insomma questa squadra ha bisogno di stimoli forti, di emozioni forti altrimenti non rende al meglio. E non è un bel segnale perché in un campionato sono più le gare con squadre abbordabili che big match. Segno di poca maturità e carenza di quell’ardore agonistico che troppe volte abbiamo chiamato in causa per spiegare la mediocrità di tante partite. Ed è un limite: il confine fra la grande squadra e non.

La speranza della vigilia: divertirsi

Palermo-Ternana. Alla vigilia avevamo auspicato di assistere ad una gara piacevole e divertente: siamo stati accontentati. Finalmente, dopo tanto grigiore, una partita vera, una partita di pallone dove puoi vincere, pareggiare o perdere ma torni a casa soddisfatto. Ma, sempre alla vigilia,  avevamo ribadito per l’ennesima volta, che questa è una buona squadra, non da vertice, per carità, ma una buona squadra che avrebbe potuto giocarsela col Bari. Ormai è tardi e ricominciare a sperare di agganciare il 3° posto  solo dopo una gran prestazione come quella di oggi è troppo presto. Aspettiamo cioè qualche verifica, qualche altra partita normale prima di guardare di nuovo la classifica alzando la testa.

Ed a proposito di classifica, il pareggio spumeggiante di oggi… ha complicato poco poco le cose nel senso che il Francavilla ha scavalcato ed il nono posto adesso è in coabitazione con  Turris e Casertana e se stasera (sono in campo) la Juve Stabia batte il Catania, da un lato accorcia la classifica ma dall’altro supera il Palermo che scala al decimo posto sempre con Turris e Casertana. Coerente con quanto scritto in precedenza, buttiamo uno sguardo distratto  pure dietro dove la zona retrocessione dista 7 punti ed è appannaggio del Monopoli (che però ha già riposato). Insomma oggi ci siamo divertiti ed abbiamo capito cosa può fare questo Palermo ma restiamo serenamente distaccati e aspettiamo verifiche, conferme dalle prossime partite, diciamo dalle prossime tre che vedranno i rosa opposti ad Avellino, Bisceglie e Turris. Con la speranza che nella testa dei rosa siano tutte avversarie come la Ternana. Altrimenti oggi abbiamo scherzato…

LEGGI ANCHE

Palermo-Ternana, le pagelle: ottimo De Rose, Kanoute deludente

Bari, è crisi nera per la squadra: ritiro fino a data da destinarsi

Boscaglia: “Questa è la strada giusta, volevamo di più e mi aspetto molto di più”

Crivello: “Siamo tutti da criticare, inutile nasconderci”

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM TWITTER

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui