Serie C, la sfida di domani. Formazione praticamente fatta, solo un paio di maglie sono da assegnare.
Boscaglia non dovrebbe discostarsi dal solito modulo. Abbondanza in avanti: scalpitano Silipo e Floriano, Kanoute e Valente cercano la conferma, Saraniti, Lucca e Rauti a caccia di un posto.

Questo il titolo del Giornale di Sicilia, oggi in edicola.

Una formazione obbligata, o quasi. Pochi dubbi, quelli che Boscaglia deve sciogliere in vista di un derby nel quale il Palermo deve ancora fare i conti con gli strascichi del Covid-19. L’emergenza è finita, ma non tutti i giocatori sono rientrati.
Inizia così l’articolo di Benedetto Giardina che puntualizza come i veri dubbi del tecnico rosanero restano in attacco, dove c’è abbondanza di giocatori.
Stessa cosa non si può dire per difesa e centrocampo dove le scelte sembrano obbligate in virtù dei calciatori colpiti dal virus che ancora non sono disponibili.
A giudicare dall’allenamento di ieri al Barbera, Lancini, Luperini, Somma, Santana e Marong daranno forfait per il derby di domani sera: ed il modulo, considerando le assenze e i due soli centrocampisti disponibili, sarà sempre il 4-2-3-1.
In difesa unico ballottaggio fra Accardi e Peretti; il resto già scritto con Almici e Corrado esterni e Marconi difensore centrale. Palazzi e Odjer a centrocampo. In avanti Silipo e Floriano scalpitano, dopo l’assenza forzata, ma il loro utilizzo è tutto da valutare, con Kanoute e Valente pronti ad un’eventuale conferma sulle fasce, scrive Giardina che sottolinea come da punta centrale Boscaglia può scegliere fra diverse opzioni: la conferma di Saraniti, o Lucca o anche Rauti, provato prima della gara con la Turris ma mai attuato in campo.

.
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM
SEGUICI SU TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui