In un’isola che fa i conti già con il coronavirus e comuni chiusi, come abbiamo scritto in un nostro precedente articolo, si registrano anche delle scosse di terremoto che preoccupano l’entroterra e alcune città in particolare.

Palermo, registrata scossa di terremoto nella zona nord della città

Una sequenza sismica viene registrata in queste ore in Sicilia, nella provincia di Enna; a registrarla è lo stesso Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, con epicentro tra i comuni di Cerami e Troina. La scossa più forte ha registrato una magnitudo pari a 3.3 gradi della scala Richter, ma molte sono state le scosse nella zona, circa una ventina dalla mattinata di ieri sino ad oggi. Non vengono segnalati danni a cose o persone.

Un’altra scossa simile, 3.2 è stata registrata, come riporta BlogSicilia, anche al confine tra Messina ed Enna, con epicentro vicino al parco dei Nebrodi, e comuni interessati: Capizzi, Cerami e Troina.

Allerta tsunami in Messico per fortissima scossa di terremoto: le ultime

Una scossa notevolmente più forte, a stabilire il grande livello di instabilità registrato in quest’area, è stato registrato sempre ieri dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, anche nel Canale di Sicilia, al largo della costa sud di Malta, con magnitudo pari a 4,2.

Anche il comune di Bronte, è stata attraversato da una scossa di terremoto pari a 3.1 della scala Richter. Fenomeni che vanno attenzionati in un clima di instabilità geo-sismica.

LEGGI ANCHELa probabile formazione del Palermo: tutte le ipotesi della stampa

Bisceglie-Palermo: non solo Eleven. Ecco dove vedere in alternativa il match

Bisceglie-Palermo, le probabili formazioni di Carlo Brandaleone: Silipo titolare?

SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM
SEGUICI SU TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui