Il centrocampista e il difensore sono stati in prova durante il ritiro, niente tesseramento per le liste bloccate.
La squadra di eSports batte il Casale e vince lo scudetto della Serie D.

Questo il titolo del Giornale di Sicilia, oggi in edicola.

Corsino e Marong non verranno tesserati dal Palermo. È questa la decisione presa dalla società rosanero dopo il periodo di prova dei due calciatori nel corso del ritiro di Petralia Sottana.
Inizia così l’articolo di Giovanni Mazzola che sottolinea come la società, a malincuore, deve rinunciare ai due giocatori a causa delle liste bloccate in Serie C.
Adesso restano 5 tasselli da sistemare: a centrocampo arriverà Broh a titolo definitivo, mentre la dirigenza è al lavoro per perfezionare l’ingaggio di Foglia dell’Arezzo, classe 1989 e soprattutto di Odjer, ex Trapani ed attualmente svincolato. Oggi le visite mediche.

Servirà anche un acquisto in attacco: i nomi sondati restano quelli di Gerardi, Vano, Gliozzi e Kanoute, scrive Mazzola che sottolinea come si tratta di sondaggi che ancora non hanno portato a vere trattative.
Il titolo di campione d’Italia di Serie D vinto dalla formazione virtuale eSports e la soddisfazione del manager del Palermo eSports, Gabriele Ingrassia: “Non vediamo l’ora di portare il JoyPad oro al Barbera, come simbolo di chiusura di un ciclo per la nuova società che dalla D approda in C anche nell’Esports. Sono molto orgoglioso dei miei ragazzi che alla prima esperienza hanno dimostrato di meritare assolutamente la vittoria finale“.

.
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM
SEGUICI SU TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui