Come riporta l’agenzia Ansa, l’ex patron rosanero ha chiesto un risarcimento di 50 milioni di ero agli inglesi di Sport Capital.
30 milioni a titolo di risarcimento danni per il fatto in sé e 20 per danno d’immagine.
La richiesta di Zamparini è nei confronti di Sport Capital Group Investments Ltd e i loro mediatori Corrado Coen, Emanuele Facile e Maurizio Belli.
Come si legge sulle carte depositate, Zamparini contesta un danno per “frode contrattuale e dolo determinante”.

Nel fascicolo depositato presso il Tribunale di Busto Arsizio, da parte del legale di Zamparini, Carlo Canal, si raccontano i contatti fra le parti, la realizzazione del progetto di vendita; la costituzione del fondo internazionale e la scoperta, della frode per il fondo stesso non registrato.
Vengono raccontati i momenti della trattativa che portò alla vendita del club agli inglesi che poi ricedettero le quote all’ex direttore sportivo di Rino Foschi, prima che subentrassero i Tuttolomondo, artefici del fallimento finale.

SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM
SEGUICI SU TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui