Questo anomalo prosieguo di campionato creato dal Covid ci proietta seduta stante sulla 36° giornata che si apre con un match dai presupposti spettacolari ma che si conclude con un deludente pari che non serve a nessuna delle due squadre.

Al “Meazza” si affrontano le due squadre più in forma del momento: il Milan e l’Atalanta. La partita non rispecchia le premesse, tuttavia non risparmia emozioni e il pari alla fine è conforme quanto visto in campo; il rammarico maggiore lo avranno gli orobici poiché al gol di Calhanoglu al 14′ potrebbe rispondere Malinovsky al 26′ su calcio di rigore, senonché  Donnarumma decide di sbarrare la porta parandolo; il pari però è dietro l’angolo e Zapata al 34′ lo realizza. Dopodichè non succede quasi più nulla. Milan-Atalanta 1-1, pareggio che non serve a nessuno delle due compagini per i propri obiettivi.

Un Brescia ormai alla frutta cede in casa al Parma che non deve nemmeno faticare tanto per portare via l’intera posta. Al 59′ Darmian apre le marcature per i ducali, imitato al 62′ da Dessena che pareggia per le rondinelle; ma il ritrovato Kulusevski riporta in vantaggio il Parma al minuto 81 e quindi il risultato finale è Brescia-Parma 1-2.

Brescia, protesta ultras: “Cellino, siamo ancora in lutto. Altrimenti…”

Il Genoa di Nicola reduce da due vittorie consecutive, una delle quali nel derby contro la Samp, non riesce a reggere l’urto della corazzata Inter che a Marassi si impone con un punteggio che non ammette repliche: Genoa-Inter 0-3. Questa volta gli attaccanti liberano la loro fantasia realizzativa con Lukaku (34′ e 90+3) e Sanchez (82′). Nerazzurri meneghini di nuovo al 2° posto.

Il Napoli si sbarazza seppur con qualche difficoltà del Sassuolo che ha lottato da par suo ma il Var per ben quattro volte ha provveduto a smorzare le velleità degli emiliani; decidono Hysaj all’8′ minuto e Allan al 90+3. Napoli-Sassuolo 2-0.

Un generosissimo Lecce lascia a Bologna le ultime speranze di salvezza. Dopo aver subito due reti ad opera dei felsinei nei primi tre minuti di gioco (al 2′ Palacio e al 5′ Soriano), non si danno per vinti e accorciano col solito Mancosu al 45+2, pareggiando al 66′ con un gran tiro di Falco. Consci che un punto non servirebbe a nulla, vanno un po’ tutti alla ricerca del gol dei tre punti ma subiscono il più classico dei contropiedi, e al 90+3 da parte di Barrow, salutando di fatto la Serie A. Bologna-Lecce 3-2.

Partita combattuta all’Olimpico tra Roma e Fiorentina. Va in vantaggio la Roma con Veretout su rigore al 45′, pareggio di Milenkovic al 54′ e rigore definitivo sempre di Veretout al minuto 87. Roma-Fiorentina 2-1.

Serie A, la Juventus conquista lo scudetto contro la Sampdoria: primo trofeo per Sarri

A Verona, la Lazio si impone con largo punteggio (sicuramente troppo severo per i gialloblu) e si porta al terzo posto in classifica raggiungendo l’Atalanta a 75 punti, uno in meno dall’Inter. Reti di Amrabat (39′), pareggio di Immobile su rigore al 45+6, Milinkovic-Savic al 56′, Correa al 62′. Ancora Immobile al minuto 83 e su rigore al minuto 90+4. Il laziale distanzia di tre gol CR7 nella classifica dei marcatori. Verona-Lazio 1-5.

Spal e Torino (1-1) si dividono la posta in una noiosa partita; vanno in vantaggio i granata con Verdi al 57′, il pareggio è di D’Alessandro all’80′.

A Cagliari, un Udinese corsaro segna subito con Okaka (2′ minuto) e porta via i tre punti dalla Sardegna Arena senza faticare troppo. Cagliari-Udinese 1-1.

Chiude la giornata la Juventus che allo ”Stadium” liquida la questione Sampdoria senza troppa fatica; nono scudetto doveva essere e nono scudetto è stato con due giornate di anticipo. Una rete per tempo: Ronaldo al minuto 45+7 e Bernardeschi al 67′. Infortuni per Danilo, Dybala e De Ligt… Juventus-Sampdoria 2-0.

Serie A – Risultati 36° giornata

MILAN

1-1

ATALANTA

BRESCIA

1-2

PARMA

GENOA

0-3

INTER

NAPOLI

2-0

SASSUOLO

BOLOGNA

3-2

LECCE

ROMA

2-1

FIORENTINA

VERONA

1-5

LAZIO

CAGLIARI

0-1

UDINESE

SPAL

1-1

TORINO

JUVENTUS

2-0

SAMPDORIA

La classifica

Classifica

PosTeamPGPTI
1Juventus3883
2Inter3882
3Atalanta3878
3Lazio3878
5Roma3870
6Milan3866
7Napoli3862
8Sassuolo3851
9Fiorentina3849
9Hellas Verona3849
9Parma3849
12Bologna3847
13Cagliari3845
13Udinese3845
15Sampdoria3842
16Torino3840
17Genoa3839
18Lecce3835
19Brescia3825
20Spal3820

LEGGI ANCHE

Il Palermo non accetta la convenzione, il Palermo è costretto ad accettare la convenzione

Concessione “Renzo Barbera”, incontro a Villa Niscemi tra il sindaco e Mirri

Palermo, idea Grosso

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui