Il rebus panchina si risolverà quando finiranno tutti i campionati professionistici.
Dopo la frenata per Caserta, salgono le quotazioni dell’attuale allenatore della Juve Under 23.
Sagramola e Castagnini stanno disegnando un 4-3-3 che si sposa con l’idea di gioco del tecnico.
Squadra in costruzione. L’ossatura già c’è, i rinforzi arriveranno prima dell’inizio del ritiro di Petralia.

Questo il titolo del Giornale di Sicilia, oggi in edicola.

La corsa a due per la panchina del Palermo è giunta alla fase del sorpasso. Perché la frenata di Caserta è arrivata in concomitanza con l’accelerata di Pecchia
Inizia così l’articolo di Benedetto Giardina che sottolinea come l’attuale tecnico della Juve U23 appare in vantaggio poichè libero, a fine campionato, di accasarsi dove vuole visto che il club bianconero affiderà a Pirlo la panchine della sua seconda squadra.
Caserta invece ha rinunciato a quella clausola per liberarsi dal club campano, ed anche se per il momento si è tirato fuori dal discorso panchina rosanero, il suo nome, scrive Giardina , non è stato accantonato, considerando che le parti avrebbero convenuto di aggiornarsi al termine della stagione per poter eventualmente intavolare una trattativa.
La squadra che partirà per il ritiro di Petralia Sottana, sarà costruita, nell’ossatura principale, dalla dirigenza rosanero e poi eventualmente puntellata dalle indicazioni del nuovo allenatore, che avrà l’obiettivo di centrare la serie B.
.
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM
SEGUICI SU TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui