Ricciardo è recuperato dall’infortunio: il bomber (gioiello del mercato estivo) è clinicamente riabilitato e sarà a disposizione di Pergolizzi già per la sfida con il Biancavilla. Ovviamente manca il ritmo partita, difficile che già contro i catanesi possa scendere in campo dall’inizio.

Il problema muscolare dell’ex punta del Cesena ha consentito al “Tagliagole” Ferdinando Sforzini di mettersi in mostra. Il centravanti è stato determinante nelle ultime uscite dei rosanero con reti importanti e prestazioni convincenti.

Sforzini si sa è un attaccante di lungo corso, esperienza da vendere e professionalità invidiabile: ciò che mancava era la continuità e adesso che è arrivata sarà dura per Pergolizzi interrompere questo percorso. Ecco che Ricciardo potrebbe perdere terreno nelle gerarchie dell’allenatore palermitano e non essere più indispensabile.

Del resto, già prima dell’infortunio, qualche tifoso cominciava a rumoreggiare per via di alcune partite non proprio all’altezza. Per altro anche nell’economia del gioco Sforzini è apparso determimante per o compagni.

Un dualismo tuttavia necessario: qualunque grande squadra che vuole vincere i campionati necessita di diverse soluzioni, di concorrenza. La vicinanza di Sforzini e la competizione non potrà che far aumentare il livello dello stesso Ricciardo che vuol tornare a garantire a tutto il “Barbera” i gol della promozione in Serie C. Ora la palla “gol” passa a Pergolizzi, che dovrà scegliere l’ariete opportuno per vincere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui