Se vi occupate della manutenzione ve lo diamo a poco prezzo.
Sembra essere questo il contenuto dell’accordo che dovrebbero sancire definitivamente i vertici dell’Esercito Italiano e la nuova società di Mirri e Di Piazza.
Nei giorni scorsi l’incontro fra l’amministratore delegato Sagramola e il generale Scardino sembra avere dato una grossa accelerata al capitolo campo di allenamento di Boccadifalco e, come riporta Benedetto Giardina sul Giornale di Siciliaoggi in edicola, sembra essere vicina l’intesa che riporterebbe il Palermo nella sua casa di allenamento.

Dal punto di vista giuridico, il curatore fallimentare in un primo tempo aveva deciso di non mettere sotto sequestro il materiale che si trova all’interno del Tenente Onorato, nelle palestre negli uffici poiché trattandosi di una zona militare riteneva fosse al sicuro.
Ora invece, scrive il giornale, sembra che prima dovrà essere portato via tutto il materiale relativo alla vecchia società per poi essere messo all’asta.
C’è grande ottimismo che il regalo di Natale per la nuova società rosanero possa essere proprio questo, cioè tornare al Tenente Onorato evitando lunghe trasferte a Carini, poco agevoli sia per la squadra, per i giocatori, per il personale (e per la stampa).
.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui