L’esterno destro ex Ternana, Fabio Concas, è intervenuto ieri in conferenza stampa per parlare del prossimo match in programma domenica 17 Marzo al ”Renzo Barbera”. Il centrocampista classe 86 ha confessato che mister Castori sta preparando la squadra a svolgere un mondiale. Un mondiale che cercherà di vedere il Carpi ottenere l’obiettivo: Mantenere la categoria. Di seguito il video e le battute testuali dell’esterno.

Questi 15 giorni senza partite sono intensi, ci stiamo allenando per prepararci a questo minicampionato che ci aspetta che come ci ha detto il mister sarà come un Mondiale: ci giochiamo tutto in 40 giorni di fuoco, non abbiamo più alibi e non possiamo più aspettare niente e nessuno. Sono tutte gare difficili ma ogni domenica dobbiamo cercare di portare a casa punti e alla fine tireremo le somme”.

“In otto anni che sono qui è la prima volta che ci troviamo in questa condizione di classifica. E’ una situazione diversa ma deve farci tirare fuori quello che siamo, sia a noi più vecchi che ai nuovi. Tutti sappiamo quello che vogliamo e tutti daremo l’anima per arrivare a fine campionato abbracciandoci e senza piangere”.

“Come tutti i giocatori vorrei giocare sempre, ma ero stato fermo e col mister si era deciso di farmi recuperare al 100%. Ma adesso chi gioca gioca, bisogna dare tutto quello che si ha”.

“Il Palermo? Non lo devo presentare certo io, sappiamo tutti che è una corazzata importante nonostante i problemi societari. Hanno un organico importante, giocano per la promozione diretta e non sarà facile, ma non sarà facile neanche per loro ve lo assicuro. Speriamo di metterli in difficoltà con le nostre qualità”.

“I rigori? C’è una gerarchia chiara e il mister fa le sue scelte. Finora non sono andati bene ma non do certo la colpa a chi li ha sbagliati, se dovesse capitare non mi tirerei indietro e mi prenderei la responsabilità“.

Fonte: Carpifc.com

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE