Niente sequestro per il Palermo. Ricorso inammissibile.

Sì è finalmente chiusa, dopo diversi mesi, una parte della lunga vicenda giudiziaria che ha condotto Maurizio Zamparini agli arresti domiciliari.
Stiamo parlando della richiesta della procura di Palermo di sequestrare alla società rosanero 50 milioni di euro. Questa richiesta inizialmente ridotta dal gip Anfuso a 1,2 milioni di euro è stata poi dissequestrata dal Tribunale del Riesame. La Procura di Palermo ha così fatto ricorso in Cassazione ed oggi la sentenza che dichiara inammissibili i ricorsi della Procura.

Definitivo quindi il no al sequestro dei 50 milioni alla società rosanero che avrebbe messo in seria difficoltà non soltanto il presente ma anche il futuro della società.
Del resto ieri lo stesso procuratore generale ne aveva chiesto il rigetto così come gli avvocati del club rosanero.
.

LEGGI ANCHE

“Quando ci sono problemi in società ne risente anche la squadra”. Le parole di Fabio Lupo ex ds rosanero

Raccolta gran parte dei soldi per le scadenze. Intervento di Zamparini?…e la Figc – (GdS)

Facebook
Instagram
Twitter
SHARE