Palermo

Salvatore Elia, giocatore dello Spezia, ha rilasciato delle dichiarazioni nel corso di un’intervista a Il Secolo XIX. L’ex attaccante del Palermo ha parlato dell’inizio di campionato del club ligure, analizzando anche il rapporto tra la squadra e i tifosi. Ecco di seguito le sue dichiarazioni.

Spezia, le dichiarazioni di Elia

Elia ha parlato dell’inizio di campionato: “Già ad inizio stagione qui erano amareggiati per la retrocessione dalla Serie A. Inoltre si perdeva la partita e c’era un ulteriore strascico. Possiamo invertire una situazione attualmente non positiva grazie al nuovo mister. D’Angelo sta portando la giusta serenità, ci dice che il campionato è lungo. Io conosco bene la Serie B e bastano due partite vinte e cambia tutto. Ringrazio il vecchio mister, Alvini, che aveva dato informazioni positive su di me, è grazie a lui se sono qui. Non ha raccolto quanto meritava, viveva le sfide in modo incredibile, forse anche con troppa tensione”.

L’ex rosanero ha parlato inoltre del rapporto con i suoi nuovi tifosi: “Non ho vissuto bene l’impatto con la città e con i tifosi. Quando sono arrivato c’era già la contestazione, ogni partita finiva tra le proteste quindi posso dire di non essermela ancora goduta. Il tifo qui mi piace, ma per adesso non c’è rapporto di alcun genere per la situazione di classifica. Teniamo molto a questa maglia, come loro, spero di poterlo dimostrare il prima possibile e abbracciarli”.

GdS – L’asse di destra (forse) cambia volto

GazzaSport – Benvenuti al Sud

CorSport – Bivio Palermo «Conta solo la vittoria»

LEGGI ANCHE

FantaB, i consigliati della 15a giornata: muro Lucioni

Serie B, 15a giornata: il programma completo delle gare

Ds Federico: “Mancuso è straordinario, sarà decisivo per il Palermo”

GdS – Palermo, col Catanzaro è senza appello

Manchester City, fissata la data del processo: 115 i capi d’accusa

Sampdoria, Ghilardi: “Vogliamo tornare in A, siamo fiduciosi”

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui