Lecce Brunori

Palermo-SPAL, gara valevole per la 36esima giornata di Serie B, si è conclusa allo stadio Renzo Barbera con il risultato di 2-1. Ferraresi beffati da un autogol di Meccariello al minuto 29. Raddoppio rosanero siglato da Brunori al minuto 35′. Per la compagine biancazzurra a segno Varnier al minuto 66′. Di seguito le pagelle a cura di Pino Abbate.

Palermo-SPAL: le pagelle

Portiere e difensori

Pigliacelli6: nonostante i suoi compagni abbiamo fatto di tutto, specie nella ripresa, per attentare alla sua tranquillità visto l’avversario scadente, è stato un pomeriggio di tutto riposo per il guardapali rosanero che sbriga tranquillamente gli sparuti tentativi spallini;

Mateju6: non ha dovuto faticare troppo a contenere gli scompaginati attaccanti ferraresi, svolgendo il sul compito con efficacia;

Nedelcearu6,5: fa buona guardia di Moncini e su chi si presenta davanti a lui. Nel primo tempo si è spinto anche in avanti a creare scompiglio in area avversaria mettendo lo zampino nel gol di Brunori. Nella ripresa solo fase difensiva;

Marconi6,5: si è impegnato a fondo nel contrastare gli sterili attacchi emiliani ed ha corso come un dannato cercando di dare anche una mano al centrocampo. Nella ripresa ha molto lavoro in difesa ed esce stremato al minuto 86.

Centrocampisti

Buttaro6: ancora una volta schierato da Corini come esterno si impegna al massimo sfiorando anche il gol, ma è chiarissimo a tutti che quello non è e non può essere il suo ruolo. Cala molto nella ripresa;

Sala6: anche lui fuori ruolo in tutto il primo tempo, quando la squadra ha messo sotto i biancazzurri e poteva chiudere la partita. In sofferenza nella ripresa viene sostituito al sessantottesimo;

Gomes5,5: parte a razzo e per tutto il primo tempo distribuisce palloni in quantità industriali con buona precisione ma poco sfruttati. Nella ripresa cala vistosamente e il centrocampo avversario prende il sopravvento facendo la differenza per il Palermo;

Verre5,5: anche lui che aveva supportato il gioco d’attacco nella prima parte della gara non si ripete nella ripresa, anzi contribuisce a mettere in ambasce la difesa;

Segre7: è l’unico dei tre di centrocampo che non molla un centimetro per l’intera partita correndo e contrastando tutto e tutti.

Attaccanti

Brunori 8: il capitano è l’anima di questa squadra nella quale conduce per intero il gioco d’attacco e spesso lo si trova anche a contrastare le ripartenze avversarie. Provoca l’autorete dell’1-0 e segna anche il secondo gol che vale tre punti;

Tutino – 5: se il Palermo oggi ha sofferto tremendamente a condurre in porto questa vittoria, molto lo i deve a lui che ha clamorosamente ciccato il pallone del 3-0 dopo una travolgente azione di Brunori. Nella ripresa invece di tirare con la porta spalancata ha cercato di servire il capitano vanificando tutto.

Subentrati

Aurelio6: entra nel momento di maggiore difficoltà della squadra sotto gli attacchi seppur raffazzonati degli avversari, dando un buon contributo a questa soffertissima vittoria;

Soleri5,5: Corini lo butta dentro al posto dello spento Tutino nella speranza di fare soffrire meno la difesa, ma con pochissima efficacia;

Broh6: meno di 20 minuti ha giocato al posto dello spento Verre dando un buon contributo nel frenare gli attacchi avversari;

Vido6: va in campo sostituendo Brunori, che aveva dato tutto, ma così come Soleri non ottiene grandi risultati anche se tenta qualche sortita;

Bettella6: pochi minuti per sostituire l’esausto Marconi e tamponare le ultime velleità spalline.

Allenatore

Corini5.5: questa partita si doveva chiudere nel primo tempo con un solenne 4-0, invece lui continua a mettere giocatori fuori ruolo e non fa nulla quando la squadra pensa di poter gestire il risultato nella ripresa facendo soffrire l’intero ambiente. Come sempre i cambi non incidono e gli avversari si riversano nell’area rosanero mettendo in discussione il risultato. Per fortuna oggi la Spal non c’è riuscita, ma non è di certo merito suo.

Arbitro

Arbitro Fabbri 5: in fase di presentazione avevo individuato il pericolo che questo signore si sentisse declassato e la sua direzione è stata scadente volendo dare a bere che fosse una direzione all’inglese. Invece ha permesso il gioco duro, specie ai ferraresi, non fischiando numerosi falli anche eclatanti aiutato in questo anche dalla inefficienza dei guardalinee.

LEGGI ANCHE

Palermo-Spal 2-1: Brunori torna protagonista. Rosa settimi

Palermo, è settimo posto: la classifica aggiornata

Serie B, il Genoa di Gilardino ottiene la promozione in Serie A

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

1 commento

  1. Probabilmente chi ha scritto l’articolo non ha visto la partita. Voti dati a caso. Gomes non ha sbagliato una giocata, soleri indisponente, sala perfetto primo tempo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui