Ascoli-Palermo

Bisogna saper perdere, ma a Bari forse non lo sanno…

“Bisogna saper perdere
Bisogna saper perdere
Non sempre si può vincere
Ed allora cosa vuoi?”

Ripensando alla gara di ieri sera Palermo Bari, questa mattina all’alba, ci sono venute in mente le parole di questo brano di fine anni 60. La vergognosa gazzarra finale scatenata dai giocatori del Bari è davvero incommentabile, perché la foga agonistica di una partita molto tesa ci può pure stare, ma le scene da saloon da far west anche no.

Far west” iniziato già sui social ore prima della partita, con insulti gratuiti anche a noi durante la trasmissione radiofonica Action Sport, che non facevano che far trasparire un nervosismo ingiustificato e ingiustificabile. O meglio diciamo che l’arrabbiatura da parte dei tifosi poteva essere spiegata con l’impossibilità, anche se si è trattato di una scelta deliberata, da parte di tanti di non essere presenti sugli spalti del Barbera per non sottostare alla decisione dell’osservatorio sulle manifestazioni sportive.

Palermo-Bari: quando bisogna saper perdere

Giusta o meno la decisione dell’Osservatorio, di far partire la vendita dietro precise “prescrizioni”, evidentemente sarà stata causata da comportamenti tutt’altro che irreprensibili da parte dei supporters baresi. Nulla però giustifica insulti e maleducazione, fuori dal campo, e atteggiamenti come quelli visti durante e a fine gara, sul prato verde.

Non si sa per quale strano motivo la squadra pugliese e i suoi “tifosi” erano convinti di venire a passeggiare al Renzo Barbera. Ma come dicono i tifosi del Palermo “a casa nostra non si passeggia” e la prova offerta da Brunori e compagni non ne è che la dimostrazione. Ineccepibile, al contrario dei suoi uomini, il comportamento del tecnico Mignani, assolutamente corretto nella sua disamina finale sulla partita Palermo Bari.
E’ proprio vero, c’è poco da fare, bisogna saper perdere…

La sequenza della scena da Far West di ieri sera

LEGGI  ANCHE

E ancora si aspettano rinforzi. Chissà…

CorSport – Palermo, cuore e vittoria

GazzaSport – Palermo, la scalata continua

Repubb. – Rosanero via col vento, ora vedono i play-off

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

3 Commenti

  1. Caro signor Tedesco, bisogna anche saper vincere. Detto da un tifoso barese per oltre ventisei anni nella vs splendida città e cittadino onorario della stessa. Il vostro difensore rumeno è andato a ballare a fine partita davanti la nostra panchina ecco il motivo della gazzarra finale. Possibile che nessuno lo ha visto? Corini e pigliacelli si tant’è vero che lo hanno trascinato sotto la curva a peso. Un abbraccio e per quanto riguarda gli sfottiici sono sempre stati. Bari non è come la descrivete voi. Un abbraccio

    • Ma se Nedelcearu era nella sua zona di campo quando è finita la partita…come faceva ad andare dai baresi? E anche se fosse il loro comportamento è stato peggiore, lui al massimo ha fatto uno smorfia, loro invece gli sono saltati addosso

    • Egr. sig. Michele, la ringrazio per la pacatezza e l’educazione del suo commento. Poi ognuno è ovvio che faccia il tifo per la propria squadra. Un abbraccio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui