Palermo Pigliacelli

Perugia-Palermo, gara valevole per la ventesima giornata di Serie B, si è conclusa allo stadio Renato Curi con il risultato di 3-3. Di seguito le pagelle del match a cura di Pino Abbate.

Perugia-Palermo: le pagelle

Portiere e difensori

Pigliacelli8: se la squadra oggi è riuscita a portare un insperato punto a casa moltissimo si deve al guardapali rosanero che, nonostante abbia dovuto incassare tre gol, ha tenuto a galla il Palermo con parate, alcune delle quali veramente strepitose. Molto bravo;

Marconi – 6: un po’ meglio dei suoi compagni di difesa ma lo stesso colpevole nel primo tempo. Ha il merito di segnare con un bel colpo di testa il gol del 2-1 che tiene in vita i rosa e in una giornata come questa non è poco;

Nedelcearu5: la partenza a razzo del Perugia lo mette in gravi ambasce per tutto il primo tempo vista la sua lentezza. Il risultato sono due gol nel giro dei primi sette minuti;

Mateju5: questo giocatore non riesce a non combinare guai, come del resto anche qualche compagno di reparto. Anche oggi dalla sua parte di campo sono venuti i guai peggiori.

Centrocampisti

Sala6: dalla sua parte i pericoli per la porta di Pigliacelli sono stati nettamente inferiori per cui se la cava meglio dei colleghi di reparto. Da lui però, su quella fascia, si pretende di più in fase offensiva;

Valente7: nonostante anche lui nel primo tempo non avesse giocato neanche lontanamente al suo standard, oggi ha all’attivo un gol anche se è un’autorete e due assist per per gli altri due. In una giornata negativa come questa, non è affatto da disprezzare;

Segre5: la peggior prestazione da quando veste la maglia rosanero. Corre a vuoto per 65 minuti, è impreciso negli appoggi e di sortite sotto la porta avversaria non se ne parla, tanto da venire sostituito;

Gomes4,5: oggi ha fatto più danni lui che un intero vagone di “babbaluci”. Perde un pallone sanguinoso che costa il primo gol e con uno scivolone goffo provoca il presunto rigore. Se a tutto ciò si somma la completa assenza in fase di appoggio al gioco d’attacco, la negatività della sua prova è assordante;

Saric5,5: cerca di darsi da fare per sfruttare l’occasione che gli concede l’allenatore schierandolo dall’inizio, ma con poco costrutto nel primo disastroso tempo dell’intera squadra. Un po’ meglio nella ripresa ma sempre un oggetto misterioso rimane.

Attaccanti

Di Mariano5: certamente a questa squadra mancano i suoi gol e anche oggi ha corso invano senza mai battere a rete;

Brunori6,5: oggi non ha avuto una palla decente per tutta la partita da parte dei centrocampisti, tuttavia nei minuti finali si inventa il gol del pareggio con un tiro magistrale sull’angolo basso alla destra del portiere. Semplicemente grandioso.

Subentrati

Broh6: entra al posto di uno spento Segre dando un discreto contributo nella spinta offensiva, nel momento migliore dei rosa che sfruttano il vistoso calo degli avversari,

Soleri – 5: Corini, bontà sua, lo rimette in campo dopo molto tempo ma la sua prestazione non è delle migliori;

Vido – 5: anche il suo ingresso non provoca grossi problemi alla difesa umbra e non riesce a incidere più di tanto;

Damianis.v.

Bettellas.v.

Allenatore

Corini5: l’inizio della partita è da incubo e due gol subiti sembrano il viatico per un’altra prestazione negativa dell’intera squadra che non si raccapezza e sembra non riuscire a capire come contrastare gli avversari nonostante lui predichi calma. Pare che il Palermo sotto la sua guida non digerisca le gite fuori città. Come sempre i cambi non aggiungono nulla. Per fortuna il Perugia crolla nella ripresa e grazie alle paratissime di Pigliacelli porta a casa un punto che vale oro. Attenzione perché venerdì arriva il Bari e se si gioca così non ci sarà scampo.

Arbitro

Arbitro Marcenaro5: altro rampollo di grandi aspirazioni che dirige in maniera assai mediocre. Il rigore è assai assai dubbio e anche l’intera conduzione della gara lascia perplessi.

LEGGI ANCHE

Rigore inesistente contro il Palermo: ecco perché non interviene il var

Calciomercato Reggina, sirene estere per un giocatore: le ultime

GdS – Con il Bari forse senza tifosi ospiti

Un indizio non è una prova però…

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

2 Commenti

  1. Tirando le somme, diciamo che concordo soltanto su due/3 voti. Per il resto alcuni sottostimati ed altri sovrastimati. Porto ad esempio Saric che oggi ha fatto vedere cambi di passo e accelerazioni a centrocampo non disdegnando neanche in fase di contrasto. Insomma la sufficienza se la è guadagnata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui