La Lega Serie B, nella persona del suo presidente Mauro Balata, presta ancora una volta attenzione su iniziative di carattere benefico e sociale. Stavolta lo fa promuovendo una serie di progetti a favore del Fondo Internazionale per lo sviluppo agricolo (IFAD). Ecco un estratto del Comunicato Stampa pubblicato sul sito ufficiale della Lega di B.

“Nella prossima giornata di campionato – si legge nel comunicato -, la Serie BKT scende in campo con diverse iniziative per sostenere il Fondo Internazionale per lo sviluppo agricolo (IFAD), agenzia specializzata dell’ONU con sede mondiale a Roma, nel suo mandato di ridurre la povertà, aumentare la sicurezza alimentare, migliorare la qualità dell’alimentazione e rafforzare la capacità di resilienza delle comunità delle aree rurali dei paesi in via di sviluppo. In particolare, la 13ª giornata vedrà alcune attività di sensibilizzazione negli stadi, con video nei maxischermo, creatività nei led e messaggi speaker, e per gli spettatori da
casa con grafiche nel pre partita e adesivi da applicare sulle divise durante le interviste. La collaborazione con IFAD dimostra ancora una volta la politica di attenzione verso
tematiche di carattere benefico, territoriale e di tutela della salute della Lega Serie B”.

LE PAROLE DI BALATA, PRESIDENTE DELLA LEGA B

“Per la Lega Serie B è un grande onore avere stretto una collaborazione con un’agenzia
dell’Onu che solo l’anno scorso – sottolinea il presidente della Lega B Mauro Balata -,
attraverso donazioni e prestiti a basso interesse per finanziare progetti nei Paesi in via
di sviluppo, ha migliorato la vita di circa 130 milioni di persone in tutto il mondo,
dando così un significativo contributo alla lotta contro la fame e la povertà, in particolare
nel mondo rurale”. 

“In questi giorni, l’IFAD sta svolgendo un ruolo fondamentale alla COP 27 in Egitto per far sentire la voce dei piccoli produttori rurali, che producono un terzo del cibo del
mondo, ma non ricevono nemmeno il 2% dei fondi dedicati all’adattamento ai
cambiamenti climatici.
Una visione condivisa anche dalla LNPB che si è impegnata concretamente in tal senso,
promuovendo e attuando, fra gli altri, il progetto “B for Peace” in tutte le città d’Italia
e sui campi della Serie BKT: grazie ad un’opera di sensibilizzazione e cooperazione con
le Società e i tifosi, sono stati raccolti viveri e beni di prima necessità destinati ai popoli colpiti dal conflitto”.

LEGGI ANCHE

Padova, curva sequestrata: le intercettazioni sulla finale playoff

Serie B, un club pensa a Bielsa per la panchina: le ultime

Ventura duro contro Masiello: “Non dovrebbe tornare a Bari”

CorSport – Palermo, le ali per volare  

SEGUICI SU FACEBOOK | INSTAGRAM | TWITTER

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui